Tifone in Giappone: almeno 10 morti. Paura per la centrale nucleare di Fukushima

tifone_Roke

Il Giappone non conosce tregua. Le forti ondate di maltempo provocate dal tifone Roke, che nella giornata di ieri si è abbattuto sul Paese, stanno creando terribili problemi in molte città. E il bilancio è drammatico: al momento si parla di più di dieci morti e almeno cinque dispersi. Ma le cifre sono ancora provvisorie.

Nel dramma però, sembra che almeno le centrali nucleari – tra cui quella di Fukushima, colpita dal terremoto dello scorso marzo – non siano in pericolo e le autorità assicurano che non si registrerà nessun altro incidente dopo quello che ha messo in ginocchio il Paese solo 7 mesi fa.

D’altro canto, il settore dei trasporti è andato in tilt: sospesa la circolazione di molti treni, inclusa la navetta tra Tokyo e Osaka, veri centri nevralgici del Paese, che da sola ha lasciato a terra 120.000 viaggiatori.
E non è tutto: a causa dei venti superiori ai 200 chilometri orari sono stati cancellati più di 600 voli e molti tratti autostradali sono rimasti chiusi.

E sebbene gli esperti parlino di miglioramento, le situazione resta pericolosa anche per l’incolumità dei cittadini: pare infatti che almeno un milione di giapponesi dovrebbe abbandonare momentaneamente la propria casa.

 

Conto Deposito Esagon

Arriva il Conto Deposito che pianta gli alberi e riduce la CO2! Scopri di più>

10 regali per i 10 anni di GreenMe

Scarica qui i regali che abbiamo scelto per te

corsi pagamento

seguici su facebook