Terremoto Turchia: sarebbero almeno 500 le vittime

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Continua la conta delle vittime del devastante terremoto in Turchia. È salito a 217 morti il bilancio ufficiale stilato all’alba di questa mattina causato dal sisma che nella giornata di ieri si è abbattuto nella provincia di Van, nella zona orientale. Ma, purtroppo è una stima provvisoria e si parla di almeno 500 morti.

Un violento terremoto di magnitudo 7.3 ha colpito domenica 23 ottobre il paese alle 12.41 ora italiana (13.41 ora locale), a circa 20 km dalla città di Van dove vivono più di 350 mila persone. Numere sono state le scosse che hanno fatto tremare l’area, tutte di notevole intensità. Le più pericolose sono state quella delle 22.53, di magnitudo 6.1 e quelle di questa notte, all’1.21, alle 2.34 e alle 3.50 ora locale, con magnitudo rispettivamente 4.8, 4.3 e 4.2, ed epicentri tra i 13 e i 20 km dalla città di Van.

Secondo quanto si legge in un documento diffuso dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, “questa area della Turchia ricade nella lunga fascia della catena Apino-Himalayana sottoposta ad una intensa deformazione a causa del movimento verso nord della placca Arabica e Indiana rispetto a quella euro-asiatica“.

Racconta uno sfollato: “Ci hanno detto che le scosse potrebbero replicarsi per cinque giorni e non ci hanno dato il permesso di tornare nelle nostre case. Abbiamo molta paura, non sappiamo che cosa ci aspetta“. Al momento, nonostante lo stato in cui versa il paese, il govenro turco ha rifiutttao le offerte internazionali di aiuto, giunte anche da Israele.

Quella della Turchia, è una zona già flagellata da violenti terremoti. A partire dal 1976 quando un sisma d magnitudo 7.0 ha ucciso circa 4000 persone nella stessa regione. Un altro terremoto importante, di magnitudo 6.6, era avvenuto nel 1992 causando la morte di circa 500 persone. E infine nel 2010, un altro sisma di magnitudo 6.1 aveva causato forti danni e la morte di oltre 50 persone a Bingol, circa 300 km a ovest dell’epicentro del terremoto di ieri.

Secondo una previsione fornita dall’U.S. Geological Survey, vi sarebbe l’82% di probabilità di avere oltre 1.000 vittime, e il 50% di averne tra 10mila e 100 mila.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook