Violento terremoto in Russia e allerta tsunami (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Terremoto in Russia. Una scossa di magnitudo 6.6 si è verificata nella penisola della Kamchatka alle 6.09 ora italiana. È scattata l’allerta tsunami.

Il sisma si è verificato nel mare di Bering, al largo della costa orientale della Kamchatka. Gli abitanti dei villaggi di Klyuchi e Kozyrevsk hanno avvertito la scossa. Il Sakhalin Tsunami Center ha fatto scattare subito l’allerta, visto il terremoto avrebbe potuto scatenare onde alte fino a 1,5 metri.

Le onde avrebbero potuto raggiungere l’isola del Nord-Kurilsk entro due ore.

“Abbiamo dichiarato una minaccia tsunami sulla base dei dati sismici”, ha detto portavoce dello Petropavlovsk Tsunami Center. Tuttavia, il Ministero delle emergenze russo ha rassicurato la popolazione.

Non sono a rischio le coste di Sakhalin ma gli esperti del Centro stanno monitorando la situazione. Nessun rischio per le isole Samoa. Il sisma è stato registrato anche dall’US Geological Survey, che inizialmente ha parlato di magnitudo 7 ma successivamente lo ha abbassato a 6,6. Al momento non vi sarebbero vittime o feriti ma la situazione rimane in continuo aggiornamento.

mappa terremoto russia

Foto

Nei giorni scorsi si è verificata anche una violenta eruzione del vulcano Kambalny che dopo 250 anni di inattività si è risvegliato. L’eruzione è stata visibile anche dai satelliti e la cenere ha raggiunto un’altitudine di oltre 7.000 metri sul livello del mare.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook