Violento terremoto in Messico: spaventosa scossa di magnitudo 7.6

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una scossa violentissima si è abbattuta ieri alle 17.30 ora italiana nel cuore del Messico. Per diversi secondi la terra ha tremato, provocando crolli e purtroppo anche quattro vittime. Il sisma di magnitudo 7,5, si è verificato sulla costa del Pacifico, nello stato di Oaxaca. Ha danneggiato alcune strutture e fatto oscillare gli edifici fino a Città del Messico, nonostante le grandi distanze.

Paura ieri nel Centro America dove un terremoto violento ha distrutto alcune case ed è stato avvertito anche a centinaia di chilometro di distanza. I residenti di alcune città hanno abbandonato le loro abitazioni.

Il sisma si è verificato circa 14 miglia al largo della costa, a sud di Crucecita, una città costiera dello stato meridionale di Oaxaca, molto popolare tra i turisti. L’area più vicina all’epicentro è in gran parte rurale e la città più vicina è Oaxaca, la capitale dello stato, a più di 90 miglia di distanza.

Purtroppo non è stato l’unico. Un altro terremoto, stimato dall’USGS di magnitudo 4,9, ha colpito la stessa regione la notte precedente. Martedì nel primo pomeriggio, a poche ore dalla violenta scossa, il presidente Andrés Manuel López Obrador ha spiegato che ce ne sono state 147 e che probabilmente ne sarebbero seguite altre.

terremoto messico

©Ansa Foto

Quattro persone hanno perso la vita secondo il governatore di Oaxaca, Alejandro Murat e David León, coordinatore nazionale della protezione civile del Messico. Alcuni edifici di Oaxaca sono crollati ma poteva andare peggio vista la violenza del terremoto:

“Fortunatamente non ci sono stati danni gravi”, ha dichiarato il presidente Andrés Manuel López Obrador in un video di Twitter pubblicato nel primo pomeriggio.

“Crolli, vetrine e finestre infrante, segnaletica caduta, crepe nei muri ma nulla di grave”.

López Obrador ha esortato tutti a rimanere attenti a ulteriori avvertimenti sismici e a mantenere la calma.

terremoto messico

©Ansa Foto

Flora Pedro Mora, l’amministratore di Mansiones Cruz del Mar, un complesso condominiale vicino a Crucecita, ha descritto il terremoto come “orribile”. “Era come uno di quei film” ma ha aggiunto che, a parte alcune tegole cadute a terra, gli edifici non hanno subito gravi danni.

Paura per la compagnia petrolifera statale, Petróleos Mexicanos, secondo cui il terremoto ha causato l’ arresto temporaneo della raffineria nella città portuale di Salina Cruz e provocato un incendio per fortuna domato velocemente.

Purtroppo il Messico è abituato a scosse di questo tipo. Il paese infatti si trova vicino ai confini di diverse placche. Nel 2017, 90 persone sono state uccise dopo un terremoto di magnitudo 8,2 che ha colpito soprattutto gli stati di Oaxaca e Chiapas. Quel terremoto ha generato uno tsunami. Settimane dopo, un altro sisma vicino a Città del Messico ha ucciso 248 persone , compresi alcuni bambini a causa del crollo di una scuola.

Tornando ancora più indietro, nel 1985 un devastante terremoto ha ucciso circa 10.000 persone a Città del Messico.

Qui alcuni video e foto pubblicati sui social:

Fonti di riferimento: USGS, The Guardian, The NY Times , INGV

LEGGI anche:

Yellowstone: sciame di oltre 100 terremoti scuote il Parco Nazionale, si teme che possa scoppiare il supervulcano

Terremoto 8.1 in Messico, 5 morti: è massima l’allerta tsunami

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Deceuninck

Come scegliere gli infissi giusti per una casa ecosostenibile

Carnitina

Benefici, controindicazioni e quando è consigliato assumerla

Cristalfarma

Meteorismo e pancia gonfia? Migliora la tua digestione con l’alimentazione e non solo…

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook