Terremoto in Emilia Romagna: aggiornamento di oggi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Terremoto in Emilia Romagna. Atre scosse oggi, nella notte, registrate dai sismografi dell’Ingv, tutte di lieve entità, ormai al di sotto di 3 di magnitudo, anche se alle 3.47 si è verificata una scossa di 3,2 con epicentro ad una profondità di 8,3 km.

Ancora una volta ad essere colpite sono state le province di Modena, Mantova e anche quella di Reggio Emilia. L’ultima scossa segnalata è quella delle 9.24 con magnitudo 2.4 e profondità di circa 3 chilometri.

Intanto ieri la Protezione Civile in una nota ha fatto il punto della situazione sulle abitazioni e sull’agibilità. Sino ad oggi sono oltre 2.600 i sopralluoghi effettuati in Emilia-Romagna dalle squadre di rilevatori formati nel corso “valutazione di agibilità e rilievo del danno” organizzato dal Dipartimento e dalla regione Emilia-Romagna. Di questi, circa 700 sono stati effettuati nella provincia di Bologna, oltre 1000 in provincia di Ferrara, circa 650 in provincia di Modena e oltre 150 in provincia di Reggio Emilia.

I risultati non sono confortanti. Sebbene i primi esiti abbiano giudicato agibili oltre 1000 edifici, cioè circa il 40% classificati con A, quasi 500, cioè il 18% circa sono temporaneamente inagibili con esito B, 170 circa sono parzialmente inagibili con esito C; 50 circa sono inagibili temporaneamente ma da rivedere con approfondimenti e hanno avuto esito E; mentre oltre 750 sopralluoghi, cioè il 28%, sono inagibili con esito D e a altri 130 sono inagibili ma per cause esterne e hanno esito F.

Questa mattina inoltre è stata completata l’evacuazione della Casa di Lavoro di Saliceta San Giuliano, dopo che i Vigili del Fuoco ne avevano certificato l’inagibilità. I 65 reclusi presso l’istituto penitenziario sono stati trasferiti per il momento a Parma (30) e a Padova (35).

Intanto oggi il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano sarà in Emilia e incontrerà i sindaci delle zone colpite dal terremoto. Successivamente effettuerà un sopralluogo nelle zone del sisma.

E il 25 giugno, allo stadio Dall’Ara di Bologna vi sarà il Concerto per l’Emilia che vedrà la partecipazione di molti artisti emiliano-romagnoli, tra cui: Paolo Belli, Samuele Bersani, Luca Carboni, Caterina Caselli, Cesare Cremonini, Andrea Griminelli, Francesco Guccini, Luciano Ligabue, Andrea Mingardi, Modena City Ramblers con Cisco, Nek, Nomadi, Laura Pausini, Stadio e Zucchero. Il biglietto costa 30 euro e il ricavato sarà devoluto alle aree terremotate.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook