Terremoto Giappone: 2 sopravvissuti tratti in salvo dopo 9 giorni

nonna_ishinomaki

Una nonna di 80 anni e il nipote di 16 anni, sono stati trovati vivi e tratti in salvo dalla loro casa, in cui erano bloccati dentro dalle macerie, situata in Ishinomaki, nella prefettura di Miyagi, nove giorni dopo il catastrofico terremoto e dallo tsunami che ha colpito il Giappone nord-orientale.

Secondo il referto della polizia locale, Sumi Abe e il suo nipote Jin, che sono ora all’Ishinomaki Red Cross Hospital, non sono feriti, ma Jin soffre di ipotermia.

Mentre erano alla ricerca di sopravvissuti in città, quattro agenti di polizia locale hanno trovato il ragazzo che era riuscito a salire sul tetto della casa per chiedere aiuto.

Il ragazzo ha detto alla polizia che le macerie causate dal terremoto che ha colpito la zona l’11 marzo avevano bloccato loro la possibilità di uscire di casa, e sono sopravvissuti grazie a quanto avevano in frigo al momento del disastro.

Redazione greenMe.it

Leggi tutti i nostri articoli sul Terremoto in Giappone

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Seat

Auto a metano, il self service darà una nuova spinta?

Yves Rocher

Premio Terre de Femmes e l’impegno di Yves Rocher nella tutela dell’ambiente

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

corsi pagamento

seguici su facebook