Terremoto e tsunami in Giappone: non è colpa della “supermoon”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Secondo il geofisico J. Bellini del U.S. Geological Survey, il devastante terremoto e il conseguente tsnunami che hanno colpito lo scorso venerdì 11 marzo 2011 il Giappone non hanno nulla a che fare con la cosiddetta “supermoon”, il perigeo lunare previsto per il prossimo 19 marzo. Il dubbio sulla correlazione dei due fenomeni si era insinuato per le affermazioni, apparse “profetiche”, dell’astrologo Richard Nolle che, proprio un giorno prima del sisma in Giappone aveva spiegato come l’imminente avvicinamento della luna alla terra avrebbe potuto causare terremoti, eruzioni vulcanici e disastri naturali tali da devastare la terra.

Il perigeo lunare avverrà il 19 Marzo 2011 quando la luna sarà piena e passerà vicino alla Terra ad una distanza di 356,577 mila km, toccando il punto più vicino negli ultimi 18 anni, un fenomeno ordinario che si verifica una volta ogni periodo orbitale ossia ogni volta che la luna conclude il suo giro attorno al nostro Pianeta.

I sismologi però non hanno trovato nessuna prova del legame tra questo perigeo lunare e l’accrescere dell’attività sismica terrestre che ha provocato i disastri in Giappone, anche se una relazione minima in effetti esiste tra i perigei e il movimento terreste perché l’allineamento del sole e della luna può in provocare un movimento delle placche tettoniche.

Ma questo terremoto è avvenuto nel momento in cui tali forze sono molto deboli, ovvero una settimana prima dell’allineamento, quindi quando luna e la terra sono ancora in posizione trasversale. Mettendo dunque da parte il fatto che la luna non innesca terremoti, accusare il fenomeno del supermoon di aver provocato il terremoto è come cercare di accusare qualcuno di un reato nonostante questo abbia effettivamente un alibi schiacciante.

Che questo terremoto si sia verificato una settimana prima di un evento astronomico è una semplice coincidenza. La stragrande maggioranza dei terremoti, tsunami, eruzioni vulcaniche e le catastrofi naturali non seguono il ciclo lunare o maree. “Questo è qualcosa che si accumula nel corso di centinaia di anni”, come ha dichiarato J. Bellini.

Gloria Mastrantonio

Fonte : Space.com

Leggi tutti i nostri articoli sul Terremoto in Giappone

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook