@Lisa_RedRed Twitter/

Puerto Rico si sveglia al buio per colpa di un’impressionante (e rara) tempesta di sabbia sahariana

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una immensa nuvola di polvere sahariana ha avvolto Puerto Rico. I forti venti caldi che in questo periodo soffiano sul deserto del Sahara hanno sollevato una grande quantità di sabbia spingendola addirittura oltre l’Oceano Atlantico, fino alle coste dell’America.

Ed è così che gli abitanti dei Caraibi e di Puerto Rico in particolare si sono svegliati praticamente al buio visto che la densa nuvola di polvere ha avvolto le città. Si tratta di un evento noto ma quest’anno la polvere è la più densa dell’ultimo mezzo secolo, secondo i meteorologi locali.

Il denso pennacchio di polvere sahariana si sta spostando da una parte all’altra dell’America Centrale. Lo scorso fine settimana ha raggiunto i Caraibi orientali e ieri si è spinta fino Hispaniola, Giamaica, Porto Rico e la parte orientale di Cuba, continuando ad avanzare verso ovest e in direzione degli Stati Uniti meridionali.

Nota come Saharan Air Layer (SAL), è comune in questo periodo dell’anno, ma il National Hurricane Center lo ha definito “abbastanza significativo”.

Il servizio meteorologico nazionale di San Juan ha riferito che la visibilità è scesa a 5 e poi a 2 miglia.

Bruciore agli occhi, fastidi anche per chi soffre di problemi respiratori. Purtroppo la nuvola sta mettendo in difficoltà le città coinvolte.  Le autorità hanno invitato coloro che hanno problemi respiratori a non uscire di casa, poiché la polvere può contenere funghi e batteri.

Qui foto e video pubblicati sui social:

 

Fonti di riferimento:  National Hurricane Center

LEGGI anche:

Colossale e terribile tempesta di sabbia si abbatte sul Niger, sembra l’apocalisse

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook