Ex Ilva: la procura di Taranto ordina lo spegnimento dell’Altoforno 2, non è sicuro

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In seguito all’incidente avvenuto nel 2015, che aveva causato la morte dell’operaio Alessandro Morricella, investito da una colata di ghisa, l’impianto ex Ilva di Taranto fu sottoposto a sequestro per violazione delle condizioni di sicurezza, e da quel momento ebbe inizio una vicenda penale infinita, che suscitò opinioni contrastanti.

Riaperto in seguito grazie a un accordo con la magistratura e all’intervento del governo, oggi, a distanza di 4 anni, la procura lo rimette sotto sequestro, ordinando lo spegnimento dell’Altoforno numero 2.

Il motivo di tale scelta è presto detto: secondo i magistrati l’azienda non ha rispettato gli impegni presi in merito alle condizioni di sicurezza dei lavoratori. Il sequestro era stato annullato grazie a questo accordo, ma oggi l’impianto sarà costretto a chiudere, come riportato anche sulla pagina facebook del gruppo Giustizia per Taranto.

La chiusura dell’Altoforno 2, uno dei tre altoforni del settore siderurgico di Taranto, è prevista per il 6 settembre. Non mancano in ogni caso le proteste perché tale chiusura comporterebbe la perdita del posto di lavoro per moltissime persone.

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

Fonte corriereditaranto e Photo Credit: Ansa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook