Sversati 130 quintali di rifiuti nel torrente, che diventa torbido e maleodorante. Identificato il responsabile

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Hanno sversato ben 130 quintali di rifiuti liquidi nei torrenti vicino Varese. Ma grazie a una segnalazione da parte dei cittadini i Carabinieri Forestali e i Vigili del Fuoco di Varese hanno potuto identificato il responsabile di questo crimine ambientale.

Il grande quantitativo di liquami era finito nel torrente San Lorenzo, affluente del torrente Valle Luna. Lo sversamento era tale da aver modificato il colore dell’acqua e alterato l’odore.

Impossibile non accorgersene.

Il proprietario dell’azienda di allevamento, oggetto dell’indagine, è stato denunciato alla Procura della Repubblica e ora se la vedrà con la legge.

“Chi fa male ai nostri mari, fiumi, laghi e a tutta la natura deve avere il fiato sul collo dello Stato, e vi prometto che fino a che ci sarò io a capo di questo dicastero, andrà proprio cosi”, ha detto il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, raccontando la vicenda sulla sua pagina Facebook.

Fonte: Facebook Sergio Costa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook