Sparkasse Green: la banca punta alla sostenibilità ambientale

Conti correnti senza carta, finanziamenti speciali per l’efficientamento energetico, contratti per l’energia rinnovabile, riforestazione: la cassa di risparmio bolzanina abbraccia la green economy

Tutti, senza nessuna distinzione, possono fare di più per l’ambiente. E lo stesso vale per le aziende, per le organizzazioni e per le istituzioni. A dimostrarlo in modo esplicito è Sparkasse, la Cassa di Risparmio di Bolzano, presente in tutto il Nord Est (nonché a Monaco di Baviera): la banca ha infatti integrato la propria strategia di sostenibilità con il nuovo progetto Sparkasse Green. Vediamo di cosa si tratta.

Sparkasse Green: un contributo sostenibile dalla cassa di risparmio

Come anticipato, tutti possono contribuire a difendere l’ambiente e il clima. Per farlo è necessario inquinare di meno e ridurre gli sprechi, facendo delle scelte green tutte le volte in cui è possibile scegliere. Ed è per l’appunto qui che subentra il progetto Sparkasse Green: la Cassa di Risparmio di Bolzano ha infatti deciso di mettere a disposizione una serie di proposte in chiave sostenibile, per dare la possibilità di comportarsi in modo più rispettoso dell’ambiente.

Questo progetto, presentato come “un nuovo modo di fare banca”, in grado di coniugare valore economico e valore ambientale, si traduce nel concreto in due gruppi di azioni. Da una parte, per l’appunto, dei prodotti green per i correntisti; dall’altra, un progetto di riforestazione per i territori colpiti dalla tempesta Vaia.

Le proposte green: dal conto corrente verde all’energia da fonte rinnovabili

Dal punto di vista ambientale, ci sono sempre due modi per fare una cosa. Uno rispettoso del pianeta e della natura, l’altro, al contrario, dannoso. Per anni, per tantissime attività diverse, la scelta è finita costantemente sulla seconda opzione, portando alle conseguenze climatiche che tutti conosciamo. Fortunatamente, sono sempre di più le persone pronte a cambiare rotta, e a privilegiare le azioni sostenibili. Sparkasse Green mira a rendere più facile questo compito, con cinque proposte differenti:

Conto ZeroCarta

Grazie alle nuove tecnologie è possibile gestire un conto corrente senza essere sommersi da fogli di carta. Tra le proposte di Sparkasse Green c’è dunque il conto ZeroCarta, gestito interamente in formato digitale, per eliminare lo spreco di carta. Tutta la documentazione viene firmata in filiale su tablet, mentre la gestione del conto può avvenire attraverso il portale ISI-banking.

Prestito green

Come è noto, una fetta importante dell’inquinamento è legata al mondo domestico. Non stupisce quindi che Sparkasse abbia scelto di inserire tra le proprie proposte green anche uno speciale finanziamento per l’efficientamento energetico della propria casa: un prestito green (oppure, in alternativa, per l’acquisto di un veicolo elettrico). Si tratta di un finanziamento fino a 75.000 euro a zero spese d’istruttoria.

Energia verde con Alperia

Sparkasse ha avviato un’importante partnership con Alperia, società altoatesina che produce energia da fonti rinnovabili. È dunque possibile sottoscrivere un nuovo contratto per luce e gas direttamente in filiale, avendo la certezza di usufruire di energia elettrica prodotta da centrali idroelettriche.

Investimenti responsabili

Sparkasse ha stretto delle partnership con delle società di investimento di primo piano, con l’obiettivo di selezionare dei prodotti con un alto profilo di sostenibilità sul piano sociale e su quello ambientale. Oltre a tenere conto della performance finanziaria di un titolo, dunque, Sparkasse si offre di considerare anche i relativi fattori sociali e ambientali, dalle condizioni di lavoro all’inquinamento.

Noleggio a lungo termine veicoli green

Infine, tra le proposte del progetto Sparkasse Green volte a portare un concreto contributo alla sostenibilità del territorio, c’è una selezione di automobili elettriche e ibride per il servizio di noleggio a lungo termine.

La riforestazione dei boschi colpiti da Vaia

Nel 2018 le province di Bolzano, di Trento e di Belluno sono state duramente colpite dalla tempesta Vaia, portando allo schianto di milioni di alberi. Di fronte alla distruzione di decine di migliaia di ettari di foreste alpine, Sparkasse ha deciso di sostenere la campagna di riforestazione Mosaico verde, ideata AzzeroCO2 e Legambiente. Nello specifico, la campagna per la riqualificazione delle foreste prevede tre aree di intervento, rispettivamente a Corvara in Badia (BZ), a Carano (TN) e a Val di Zoldo (BL).

L’attività continuerà per tre anni, dividendosi tra ripulitura delle aree colpite e tra piantumazione di nuovi alberi, per ridare vita ai boschi così duramente colpiti. Tutti i correntisti che scelgono ZeroCarta danno il proprio contributo per questa nobile causa, destinando a Mosaico Verde metà dell’importo altrimenti necessario per stampare la documentazione cartacea. Si tratta di una donazione marginale, che però, insieme a quella degli altri correntisti, può fare molto per le foreste alpine. In ognuna delle tre aree verranno piantati 1.000 alberi: a Corvara si parla di un intervento su un’area di 3 ettari, mentre a Carano e a Val di Zoldo si lavorerà in entrambi i casi su un ettaro di superficie.

TuVali

+ di 100 corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ su TuVali.it

Coop

L’impegno di Coop nell’emergenza coronavirus

Gewiss

Joinon: le nuove colonnine di ricarica smart che si gestiscono via app

Izanz

Quanti e quali tipi di zanzare esistono in Italia?

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook