Smog: in Cina vietati i barbecue per non inquinare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In Cina sembra aver avuto inizio una vera e propria lotta allo smog, a partire dai barbecue. Ecco che Pechino ha aperto una vera e propria caccia ai barbecue all’aperto. Ne sono stati spenti oltre 500 nel corso degli ultimi giorni. Anche il fumo dei barbecue contribuisce all’emissione di sostanze nocive nell’aria, e dunque all’inquinamento e allo smog.

Il Governo di Pechino ha deciso di mettere al bando i barbecue per non inquinare. Il provvedimento riguarda soprattutto le tipiche bancarelle che offrono cibo di strada. Sarebbe soltanto la prima mossa della Cina nella lotta all’inquinamento e la campagna contro i barbecue avrebbe preso il via già dallo scorso agosto.

Il progetto riguarderebbe, oltre ai barbecue, la mobilità sostenibile e la riduzione del traffico. Alcune città cinesi aderiranno ad operazioni di mobilità alternativa, attraverso l’impiego di auto alimentate grazie alle fonti rinnovabili. Si prevede inoltre l’introduzione di un sistema a targhe alterne per la riduzione della circolazione dei veicoli, accompagnata dalla chiusura delle scuole nelle giornate in cui i livelli di particelle inquinanti PM 2.5 risultano superiori ad una soglia stabilita.

Eliminare i barbecue dalle strade di Pechino e di altre città cinesi potrà essere una soluzione efficace per ridurre l’inquinamento dell’aria? Lo smantellamento di oltre 500 bancarelle di street food ha scatenato le polemiche dei venditori. Pare inoltre che dietro la decisione ci siano altre ragioni. Si potrebbe infatti trattare di una forma di esclusione razziale rivolta alla minoranza musulmana presente in Cina, che gestisce gran parte dei chioschi di strada.

Per comprendere la gravità dell’inquinamento in Cina, basti pensare che la popolazione nelle aree più a rischio ha ricevuto la raccomandazione di non dedicarsi ad alcuna attività all’aria aperta nelle giornate in cui lo smog risulta più elevato, e di indossare una mascherina protettiva quando uscire è proprio necessario.

Marta Albè

Fonte foto: rfa.org

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook