Referendum: a un passo dal quorum

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Fiato sospeso per il raggiungimento del quorum, che sembra avere buone possibilità di essere centrato. Stando ai dati diramati dal Ministero dell’Interno, alle 22.00 di ieri sera l’affluenza al referendum del 12 e 13 giugno 2011 era stata del 41,1%.

Caccia dunque ai restanti voti necessari per raggiungere il 50 più uno. Oggi le 61 mila sezioni elettorali resteranno aperte fino alle 15.00 per votare i quattro referendum abrogativi sul nucleare, sulla gestione dell’acqua e sul legittimo impedimento..

I dati di ieri sera ci dicono che per il quesito sui servizio pubblico dell’acqua aveva votato il 41,14%, per quello sulla tariffa del servizio idrico il 41,14%, per il nucleare il 41,11% e per il quesito sul legittimo impedimento il 41,10%.

Sul quorum continua, però, a pesare l’incognita del voto all’estero, dove sono state distribuite schede sbagliate per il quesito sul nucleare e il ministero degli Interni non ha fatto in tempo a sostituirle. Sebbene si attenda la decisione della Cassazione a riguardo, sono 3 milioni gli italiani all’estero che hanno voluto manifestare la loro opinione votando.

Neanche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha disertato l’appuntamento referendario e si è recato a votare.

Nel frattempo i comitati ‘Vota Sì per fermare il nucleare’ e ‘2 Sì per l’acqua bene comune’ si preparano per seguire lo spoglio delle schede e attendere il risultato del voto in piazza della Bocca della Verità, a Roma, dove saranno presenti a partire dalle ore 12.00.

Se è vero che un’affluenza così alta per i referendum abrogativi non si registrava dal 1995, a volte è meglio essere un po’ scaramantici; per questo ricordiamo a chi non avesse ancora votato di recarsi nel proprio seggio, scheda elettorale e documento di identità alla mano…Anche perché non dimentichiamo che tutti i dipendenti pubbilci o privati per votare hanno diritto ad un permesso per il tempo necessario a raggiungere la loro sezione elettorale. Ogni voto è importante e il quorum non è stato ancora raggiunto: non perdiamoci, è proprio il caso di dire, in un bicchiere d’acqua!

Roberta Ragni

Leggi tutti i nostri articoli sui referendum 2011

Leggi tutti i nostri articoli sul referendum nucleare

Leggi il nostro approfondimento sui referendum del 12/13 giugno 2011

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook