Referendum 12 /13 giugno 2011: tutti i risultati

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

57,04% è stato il dato definitivo riguardante l’affluenza alle urne. Quorum raggiunto, con molta probbailità durante la mattinata di ieri. Per una volta, noi Italiani siamo stati d’accordo nel bocciare alcune norme in vigore. E abbiamo detto addio alla privatizzazione dell’acqua, al nucleare e al legittimo impedimento.

Già da domenica alle 12, quando i primi dati sull’affluenza alle urne avevano mostrato la doppia cifra (11,6% a livello nazionale), c’era chi cantava vittoria, anche se prudentemente si sono attesi i risultati definitivi che hanno confermato il pieno raggiungimento del quorum. Ma facciamo il punto dei risultati in base alle stime dell’Italia ufficiali fornite dal Ministero dell’Interno.

Referendum n.1. Sui servizi pubblici locali ha detto SI il 95,84% degli votanti e ha detto NO il 4,16%. Totale votanti: 57,04%.

Referendum n.2. Sulla tariffa del servizio idrico ha risposto affermativamente a favore dell’abrogazione il 93,32% degli elettori e no il 3,68%. Totale votanti: 57,05%.

Referendum n.3. Sul nucleare ha detto SI il 94,75% degli elettori e NO il 5,25%. Totale votanti: 57,01%.

Referendum n.4. Sul leggittimo impedimento ha votato SI il 95,15% e NO il 4,85%. Totale votanti: 57 %.

Naturalmente, i risultati subiscono qualche lieve variazione se integrato con i dati provenienti dall’estero.

Per quanto riguarda le Regioni, quelle dove c’è stata una maggiore affluenza alle urne per i quattro referendum sono state Trentino Alto Adige, Emilia Romagna e Toscana, mentre quelle dove si è registrata l’affluenza più bassa sono state la Calabria, la Campania e la Puglia. Vediamo i dati per ciascun quesito.

Referendum 1

I migliori

Trentino Alto Adige: 64,61 %

Emilia Romagna: 64,15 %

Toscana: 63,61 %

I peggiori

Calabria: 50,38 %

Campania: 52,29 %

Puglia: 52,55 %

 

Referendum 2

I migliori

Trentino Alto Adige: 64,61 %

Emilia Romagna: 64,16%

Toscana: 63,62 %

I peggiori

Calabria: 50,39 %

Campania: 52,30 %

Puglia: 52,55 %

 

Referendum 3

I migliori

Trentino Alto Adige: 64,59 %

Emilia Romagna: 64,14 %

Toscana: 63,61 %

 

I peggiori

Calabria: 50,39 %

Campania: 52,30 %

Puglia: 52,55 %

 

Referendum 4

I migliori

Trentino Alto Adige: 64,56 %

Emilia Romagna: 64,14 %

Toscana: 63,60 %

 

I peggiori

Calabria: 50.35 %

Campania: 52,77 %

Puglia: 52,53 %

 

Quorum ampiamento raggiunto al Nord e al Centro, mentre arranca l’Italia meridionale peninsulare che vede bene 3 regioni in cui l’affluenza è stata al di sotto della media nazionale.

foto e testi: Francesca Mancuso

Leggi tutti gli aggiornamenti sui referendum 2011

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook