Quanto pesa una nuvola? Come 4 balenottere azzurre o 100 elefanti ☁️

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A distanza sembrano soffici, leggere, eteree ma le nuvole possono avere un peso paragonabile a quello di quattro balenottere azzurre o cento elefanti per via anche dell’acqua presente al loro interno.

Una domanda davvero inusuale ma curiosa. Ci sono diversi tipi di nuvole, con forme, caratteristiche e altitudini differenti. Le più comuni e riconoscibili sono i cumuli. In generale, la maggior parte di esse sono solo grandi accumuli di vapore acqueo e minuscoli cristalli di ghiaccio.

Dato che fluttuano in modo così leggiadro nel cielo, si potrebbe pensare che siano meno dense dell’aria. In realtà, è vero ma per metà. A volte la densità di una nuvola è effettivamente inferiore all’aria secca circostante, ma altre è decisamente superiore.

E anche il loro peso è stato calcolato. Peggy LeMone, ricercatrice del National Center for Atmospheric Research, sostiene che la densità dell’acqua di un tipico cumulo sia di mezzo grammo per metro cubo. Essa però non è concentrata in un unico punto della nuvola ma è distribuita in modo non uniforme nell’intero volume. Per ogni metro cubo di un cumulo, ci sono circa un milione di gocce.

Ma per valutare il peso di una nuvola, è necessario misurarne anche le dimensioni. Si può determinare la superficie di un cumulo misurando semplicemente la dimensione dell’ombra proiettata sul terreno. LeMone lo ha fatto registrando il contachilometri della sua auto mentre guidava sotto una nuvola.

Un tipico cumulo è largo circa un chilometro e poiché la sua forma ricorda un cubo, ciò significa che il volume della nuvola è di circa un miliardo di metri cubi. Per determinare il peso dell’acqua di un cumulo, è bastato solo moltiplicare la densità per il volume, pari a 500.000.000 di grammi di acqua – 500 tonnellate. In altre parole, l’acqua all’interno di un comune cumulo pesa come quattro balenottere azzurre o cento elefanti.

Se sono così pesanti come fanno a galleggiare?

Abbiamo scoperto che non sono poi così leggiadre ma allora come fanno a non piombare sulla superficie terrestre per effetto della gravità? Il motivo principale sta nelle dimensioni delle goccioline d’acqua di cui sono composte, così piccole che ne servono un milione per formare una singola goccia di pioggia. A causa della loro minuscola superficie, l’effetto della gravità è annullato dai venti, dalle correnti ascensionali di aria calda e dall’attrito in generale.

Ma un po’ alla volta una nuvola “cade”. Quando la densità dell’acqua della nuvola aumenta e le goccioline diventano più grandi e più pesanti, si verifica un fenomeno che abbiamo sperimentato anche noi molte volte durante la nostra vita: la pioggia!

Fonti di riferimento: Mentalfloss

LEGGI anche:

Insegniamo ai bambini a guardare le nuvole ☁️

La spettacolare foto delle nuvole lenticolari sull’Etna illuminate dalla lava (e dalla luna)

Fotografate le rare e suggestive nuvole della Notte Stellata di “Van Gogh”

Sembra uno tsunami, ma sono nuvole: la spettacolare shelf cloud su Pescara (FOTO E VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook