In arrivo temperature record nei prossimi 5 anni: le previsioni del Met office fanno paura

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nei prossimi cinque anni i termometri segneranno temperature record, con un aumento che potrebbe superare gli 1,5°C entro il 2024.

È ciò che emerge dalle nuove previsioni elaborate dall’autorevole (e molto preciso) Met office britannico per la decade 2020-2030.
Il Met office è uno dei più importanti centri a livello globale specializzato nell’analisi del clima a breve termine e nelle previsioni annuali e pluriennali realizzate grazie ai dati raccolti da Nasa, Noaa e HadCRUT4.

Le previsioni relative alle decadi vengono aggiornate ogni anno e, a gennaio 2020, hanno mostrato un futuro poco rassicurante.

Secondo gli esperti del Met office, infatti, già nei primi cinque anni della prossima decade i modelli previsionali suggeriscono un maggior riscaldamento in gran parte del Pianeta, specialmente alle alte latitudini settentrionali, con impatti climatici potenzialmente importanti soprattutto in Europa, Asia, Nord America e Africa.

Le previsioni tengono conto della variabilità naturale e delle influenze umane, osservando lo stato climatico attuale e valutando il possibile aumento di gas serra provocati dall’attività vulcanica e antropogenica.

L’ultima previsione del Met Office è stata realizzata analizzando le temperature registrate sulla superficie del mare, nonché quelle registrate sotto la superficie dell’oceano e ha tenuto conto anche della salinità delle acque e dei venti atmosferici.

Nel quinquennio 2020-2024, la temperatura media globale dovrebbe aumentare tra 1,06°C e 1,62°C rispetto al periodo preindustriale che va dal 1850 al 1900, battendo il record di 1,16°C registrato nel 2016. Tutto ciò escludendo grandi eruzioni vulcaniche.

Differenza di temperatura annuale media globale osservata (in nero)e prevista (in blu) rispetto alle condizioni preindustriali rappresentate dal periodo 1850-1900. ©Met Office

L’analisi mostra dunque un’ulteriore tendenza al riscaldamento, che potrebbe portarci anche a superare gli obiettivi fissati dall’accordo di Parigi, anche se temporaneamente.

Previsione delle differenze di temperatura superficiale rispetto al periodo 1981-2010 per il periodo da novembre 2019 a ottobre 2024. ©Met office

L’aumento delle temperature, secondo gli scienziati, è coerente con i continui livelli elevati di gas serra in atmosfera a cui contribuiscono i cambiamenti climatici e le previsioni mostrano che finestra di tempo in cui abbiamo la possibilità di far fronte all’emergenza climatica si restringe sempre di più.

Fonte di riferimento: metoffice.gov.uk

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook