@lpoem

Fuga di sostanze chimiche Dow Chemical: cittadini evacuati e allarme per disastro ambientale in Texas

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In queste ore, una fuga di sostanze chimiche dallo stabilimento della Dow Chemical Co. Bayport a La Porte, nello stato del Texas, sta facendo preoccupare le autorità locali che hanno diramato l’ordine di evacuazione per i cittadini che abitano nelle vicinanze della struttura.

L’incidente è avvenuto mercoledì intorno alle 7.27 ora locale, i funzionari di La Porte hanno confermato la perdita di sostanze chimiche nell’impianto e diramato l’allarme per paura di esplosione. Il primo avviso è stato emesso da La Porte Emergency Management (OEM) alle 7:30, ai residenti a est di Bay Area Boulevard, le autorità hanno raccomandato di rimanere a casa e di spegnere l’aria condizionata.

“Stai dentro, chiudi tutte le porte e le finestre e spegni i sistemi di aria condizionata”, ha twittato l’ OEM “Rimani al riparo”.

L’incidente, come dicevamo, è avvenuto nel sito Dow Houston Operations Bayport. La Dow Houston Operations su Facebook ha spiegato che una cisterna stava scaricando una sostanza chimica sconosciuta alle 8:40. In un aggiornamento delle 9:05, si è scoperto che la sostanza chimica era Hydroxy Ethyl Acrylate (HEA), un acrilico utilizzato sia nei rivestimenti che negli adesivi per renderli più resistenti a graffi. Una sostanza chimica altamente inquinante e tossica per la pelle.

La sostanza chimica è fuoriuscita da uno sfiato del serbatoio quando la cisterna è andato in sovra pressione. L’HEA può causare gravi ustioni e danni agli occhi, nonché una reazione allergica alla pelle. È anche dannoso se ingerito. Fortunatamente, le autorità che si occupano di inquinamento hanno stabilito che non ci sono stati sversamenti fuori dallo stabilimento.

https://twitter.com/lpoem/status/1418083192226172928/photo/1

“Non abbiamo dati che dimostrino che l’evento abbia causato conseguenze fuori dal sito. Tuttavia, per cautela, abbiamo evacuato i dipendenti e continuiamo a lavorare con l’ufficio emergenze”, ha scritto Dow su Facebook.

 

La maggior parte dell’area evacuata ospita strutture industriali, ma ci sono anche una decina di case. Lo stabilimento copre una superficie di 56 ettari e impiega 225 lavoratori, produce sistemi poliuretanici per isolamento termico e per applicazioni nell’industria automobilistica, dell’arredamento e della calzatura. Non è la prima volta che si verifica un evento del genere in Texas: nel 2019 c’è stata un’esplosione nell’impianto di Texas Petroleum Chemical nel 2019 che ha costretto 60mila persone ad abbandonare le proprie case. Il problema è che laddove adesso si rischia un disastro ambientale ci sono altri 10 impianti dei 100 più inquinanti della nazione.

Seguici su TelegramInstagram  |Facebook |TikTok |Youtube

Fonte: La Porte Emergency Management (OEM)/Dow Houston Operations/Houston public media

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook