La pantera si scioglie davanti agli occhi dei visitatori per ricordare a tutti noi gli effetti dei cambiamenti climatici

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una scultura che raffigura due pantere, una mamma e il suo cucciolo. Fin qui nulla di strano, ma è stata realizzata con la cera e si sta sciogliendo per via delle alte temperature. Non è stato un errore di progettazione da parte degli artisti che l’hanno realizzata ma un vero e proprio monito sui cambiamenti climatici.

Siamo in Florida, allo ZooTampa. Qui è stata realizzata la scultura della pantera che si scioglie davanti agli occhi dei visitatori per evidenziare gli effetti del riscaldamento globale.  Si tratta di una metafora artistica dei danni che i cambiamenti climatici causati dall’uomo stanno provocando sulla fauna e sulle persone, sia in Florida che nel resto del mondo.

La scultura della pantera è stata inaugurata lo scorso venerdì e vuole dimostrare che gli habitat delle specie in via d’estinzione sono fragili e soggetti ai cambiamenti climatici al pari di una struttura di cera esposta al sole. A realizzarla è stato l’artista e regista Bob Partington su commissione dall’agenzia pubblicitaria Zubi di Miami.

Ormai resta poco della pantera, che dovrebbe sciogliersi completamente nel giro di poco. Ogni scultura è destinata a fondersi in pochi giorni, rivelando lentamente un messaggio sul cambiamento climatico. La cera è stata scelta per enfatizzare l’aumento delle temperature in Florida. Non a caso, visto che lo Stato americano sta attraversando una stagione da record di uragani, inondazioni costiere, temperature in aumento e lunghi periodi di caldo estremo.

Queste foto sono state scattate durante l’inaugurazione della pantera e mostrano l’animale ancora intatto.

Poche ore dopo, la cera ha iniziato a sciogliersi. Oggi la situazione è questa:

La scultura della pantera fa parte della Florida Climate Crisis Campaign del CLEO Institute, un’organizzazione senza scopo di lucro che si concentra sull’educazione alla scienza del clima in Florida, e della Fondazione VoLo.

“Stiamo vivendo una stagione degli uragani molto attiva e abbiamo finito i nomi per ribattezzarli. Stiamo sperimentando un aumento delle temperature e anche un aumento del livello del mare”, ha detto alla CNN Yoca Arditi-Rocha, direttore esecutivo del CLEO Institute. “Per noi la crisi climatica è rilevante e sta influenzando la Florida in tanti modi”.

Oltre alla pantera, sono due le sculture di cera della Florida. Una è  la capanna dei bagnini installata a Miami. Essa rappresenta l’industria del turismo della Florida da cui dipende gran parte dell’economia dello Stato. Anch’essa ormai si sta sciogliendo.

La terza invece sarà svelata questa settimana davanti al municipio di Orlando e mostrerà un uomo e sua nipote seduti su una panchina.

Fonti di riferimento: CNN, Cleo Institute,

LEGGI anche:

Caldo record: si stanno avverando le peggiori previsioni fatte dagli scienziati

Record storico di caldo nella Death Valley: sfiorati i 55 gradi, mai cosi tanto dal 1913

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook