Nel 2020, livello del mare e gas serra mai così alti: due nuovi preoccupanti record per il clima. Il rapporto del NOAA

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Secondo il nuovo rapporto dell’Agenzia Nazionale per Oceani e Atmosfera americana (National Oceanic and Atmospheric Administration – NOAA) nel 2020 abbiamo raggiunto due record preoccupanti.

Il primo riguarda l’innalzamento del mare, mentre il secondo è relativo alla quantità di gas serra in atmosfera. Inoltre, lo scorso anno è stato tra i tre più caldi dalla metà del 1800 a oggi.

Lo State of Climate, giunto alla 31esima edizione, viene elaborato ogni anno grazie al lavoro di oltre 530 scienziati di 60 diversi Paesi del mondo. Si tratta di un rapporto che consente di avere un aggiornamento dettagliato sugli indicatori climatici globali, gli eventi meteorologi rilevanti o estremi e sul monitoraggio ambientale effettuato grazie alle stazioni sparse per il Pianeta.

Per il 2020, il rapporto fotografa un 2020 drammatico e terribile anche dal punto di vista del Pianeta e dell’ambiente.

Nonostante il lockdown, i gas serra sono stati i più alti mai registrati. La concentrazione media annua globale di CO2 atmosferica è stata di 412,5 parti per milione, 2,5 parti per milione in più rispetto al 2019. Il metano ha raggiunto livelli pari a 14,8 parti per miliardo, il valore più alto dall’inizio delle misurazioni.

Leggi anche: L’anidride carbonica e i gas serra nell’atmosfera terrestre hanno raggiunto livelli record. L’allarme dei ricercatori dell’OMM

La temperatura superficiale globale ha superato la media registrata tra il 1981 e il 2010 di 0,54-0,62°C, a seconda del set di dati utilizzato, classificando il 2020 come uno tra i tre anni più caldi a partire da metà ‘800.

NOAA 2020

NOAA

Per quanto riguarda il livello del mare, nel 2020 si è registrato un aumento per il nono anno consecutivo. L’aumento medio globale è stato di 91,3 millimetri, il valore più alto mai registrato.

Leggi anche: L’innalzamento del livello dei mari è molto peggio del previsto. Il nuovo allarmante studio

Mediamente, il livello del mare si sta alzando di tre centimetri ogni dieci anni a causa dei cambiamenti climatici che causano lo scioglimento di ghiacciai e calotte glaciali. Contemporaneamente, l’acqua degli oceani si riscalda.

Il rapporto ha dunque rilevato come i principali indicatori della crisi climatica confermino la tendenza del Pianeta a riscaldarsi sempre più. Chiaramente, questo ha conseguenze su tutti gli esseri viventi – piante, animali ed esseri umani – e avrà impatti notevoli sulle vite di tutti noi.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte di riferimento: NOAA

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook