@ ScienceDirect.com

Fungo cresciuto da una formica fossilizzata di 50 milioni di anni rivela una nuova specie di parassita fungina

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un nuovo fungo cresciuto in un fossile di formica risalente a cinquanta milioni di anni fa rivela una nuova specie di parassita fungino. Si tratta anche della più antica evidenza finora osservata del parassitismo fungino nel corpo di questi insetti. 

I ricercatori della Oregon State University hanno identificato la più antica specie di fungo parassita nel fossile di una formica risalente a cinquanta milioni di anni fa. Si tratta di un fungo cresciuto attaccato al copro di una formica carpentiere.

Le formiche ospitano un vasto numero di parassiti, alcuni dei quali modificano il comportamento degli stessi insetti a proprio vantaggio – spiega George Poinar Jr. della OSU. – Le formiche della specie Camponotini, comunemente dette formiche carpentieri, sembrano molto suscettibili all’invasione dei patogeni fungini Ophiocordyceps, incluso uno che costringe le formiche alle quali si attacca a mordere parti rigide delle piante. In questo modo, la formica favorisce il rilascio delle spore fungine sulle piante per la riproduzione.

La specie fungina appena scoperta condivide alcune caratteristiche con gli Ophiocordyceps, ma mostra anche stadi di sviluppo finora sconosciuti: il nome di questo nuovo fungo (appartenente all’ordine degli Hypocreales) è stato ottenuto combinando la parola greca ‘alloios’, che vuol dire ‘nuovo’ con il nome della specie cordyceps.

È possibile vedere un ascoma (ovvero il corpo fruttifero del fungo) ampio, arancione e a forma di ciotola che emerge dal retto della formica – continua Poinar. – La parte vegetativa del fungo, invece, viene fuori dall’’addome e dalla base del collo dell’animale ospite. Possiamo vedere inoltre altre parti del corpo fungino non attaccate alla formica, comprese quelle che sembrano sacche dove si sviluppano le spore. Di tutto ciò che abbiamo osservato, le parti attaccate all’animale e quelle libere appartengono alla stessa specie.

Non c’è dubbio che l’Allocordyceps (questo è il nome del fungo) abbia rappresentato una piaga per la formica carpentiere. Questo è il primo ritrovamento fossile di un membro dell’ordine Hypocreales che viene fuori dal corpo di una formica, nonché una delle prime testimonianze del parassitismo fungino in questi animali. I risultati della ricerca possono essere utilizzati in studi futuri come punto di riferimento per l’origine dell’associazione fungo-formica.

Fungo parassita formica fossile

@ ScienceDirect.com

Fungo parassita formica fossile

@ ScienceDirect.com

Fonte: Science Direct

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook