Nucleare: le proteste bloccano l’avvio della nuova centrale in India

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le massicce proteste della popolazione sono riuscite a rinviare l’avvio della nuova centrale nucleare in India, a Kudankulam, nel sud del Paese. I forti dubbi e perplessità sulla sicurezza dell’impianto alla luce dei fatti di Fukushima aveva, infatti spinto, i residenti, a partite dalla comunitaà dei pescatori, a .

Per calmare le acque e stringere i tempi, l’ex presidente della Repubblica, il fisico Abdul Kalam, soprannominato “il padre del programma missilistico indiano“, ha rassicurato gli abitanti sulla sicurezza dell’impianto (che resisterebbe anche in caso di tsunami), ma i cittadini organizzati in comitati locali hanno annunciato che continueranno le manifestazioni e i blocchi stradali.

La realizzazione della centrale è costata 2,6 miliardi di dollari, è stata realizzata con il supporto della Russia a Kudankulam, località sulla costa del Tamil Nadu, e rientra in un progetto più ampio voluto dal governo per potenziare la produzione di energia nucleare fino a 60mila megawatt e ridurre così la dipendenza dell’India dagli idrocarburi. Per questo, il progetto verrà realizzato in più fasi e nella prima si prevede l’avvio di due reattori da 1000 megawatt ciascuno, forniti dalla società russa Rosatom, e uno di questi dovrebbe entrare in funzione proprio a dicembre.

Ma nonostante le rassicurazioni, i grandi progetti del governo non convincono affatto gli abitanti, sempre più decisi a seguire le orme dell’Europa che ha detto un chiaro no al nucleare.

Verdiana Amorosi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook