Fukushima: Si’ al muro di ghiaccio per fermare l’acqua radioattiva

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il Giappone ha dato l’ok alla costruzione di un muro di ghiaccio sotterraneo per fermare le perdite di acqua radioattiva dalla centrale nucleare di Fukushima. L’annuncio del progetto era arrivato già ed ora ecco la decisione ufficiale. Pare che il Giappone abbia intenzione di investire ben 470 milioni di dollari.

La costruzione del muro di ghiaccio dovrebbe iniziare a breve. L’iniziativa può sembrare bizzarra, ma sarebbe la conferma che spesso la realtà può superare la fantasia. È impossibile, ad esempio, non pensare agli scenari di Game of Thrones e alle epiche strutture di ghiaccio della serie televisiva.

La realizzazione dell’opera vedrà al lavoro un gruppo di ingegneri, che si occuperanno di congelare il suolo al di sotto della centrale di Fukushima, con l’obiettivo di rallentare l’accumulo e la fuoriuscita di acqua radioattiva. Secondo quanto comunicato dalla Nuclear Regulation Authority, i lavori per la costruzione del muro di ghiaccio dovrebbero partire a luglio 2014.

L’acqua indesiderata verrà diretta verso uno speciale refrigeratore per creare un muro di ghiaccio della larghezza di 1,5 chilometri. La Tepco ha dichiarato che si occuperà di rivedere alcune parti del progetto, nel caso in cui vi fosse il rischio di ostacolare altre strutture già esistenti, come gli scarichi sotterranei.

Secondo gli scienziati, il progetto potrebbe funzionare, anche se fino ad ora non era mai stato realizzato nulla di simile su larga scala. Il muro di ghiaccio dovrebbe impedire alle radiazioni di raggiungere i corsi d’acqua locali.

La parete di ghiaccio verrà realizzata grazie all’inserimento nel terreno di una serie di tubi ad una profondità di circa 30 metri. Attraverso di essi verrà iniettato un refrigerante che porterà al congelamento delle falde acquifere sotterranee. I precedenti dubbi relativi al pericolo di compromissione della configurazione del sottosuolo sarebbero stati superati.

muro ghiaccio struttura

Nel frattempo la Tepco proseguirà con la dismissione dell’impianto, un’operazione che potrebbe richiedere vari decenni. La costruzione del muro di ghiaccio verrà finanziata dal Governo. L’area attorno a Fukushima rimane comunque ad alto rischio, per via degli elevati livelli di radioattività.

Marta Albè

Fonte foto: mining.com

Leggi anche:

Fukushima: un muro di ghiaccio bastera’ a fermare l’acqua radioattiva?
L’acqua radioattiva di Fukushima sta arrivando in California
Fukushima: continuano le perdite di acqua radioattiva nella centrale nucleare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook