MUOS: sequestrato dalla procura di Caltagirone per viiolazione del vincolo paesaggistico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il MUOS è stato sequestrato. Arriva la decisione della Procura di Caltagirone secondo cui la sentenza del Tar di Palermo deve essere rispettata. Il motivo? La violazione del vincolo paesaggistico di inedificabilità assoluta presente in una riserva naturale. Allora i giudici avevano fermato le antenne americane perché ritenute pericolose per la salute. Decisione del tutto ignorata e che aveva sollevato numerose polemiche.

Tanti i video che, dopo quanto stabilito dal Tar, avevano mostrato il Muos acceso in barba alla legge italiana. Anche per questo avvocati e associazioni avevano fatto la voce grossa chiedendo giustizia e, in alcuni casi, bloccando l’accesso alla base americana.

Allora i legali avevano sottolineato il fatto che la Marina Usa stava contravvenendo apertamente ad una sentenza di un Tribunale italiano, che aveva stabilito l’illegittimità dell’installazione per mancanza di autorizzazioni.

Dopo più di quaranta giorni dalla sentenza del TAR che ha dichiarato il MUOS abusivo sin dalla prima pietra, finalmente oggi la Procura di Caltagirone decide di far rispettare quella decisioneè stato il commento dei NO MUOS, che tuttavia fanno notare. “Anche la legittima soddisfazione per questo risultato non può, tuttavia, far dimenticare che lo Stato non solo ricorre contro quella decisione ma ha lasciato che la sentenza venisse violata per un tempo incomprensibilmente lungo; o, forse, fin troppo comprensibilmente”.

Secondo i No Muos, un provvedimento di alleggerimento della tensione in vista della manifestazione indetta per sabato 4 aprile. Per quel giorno infatti è prevista una mobilitazione di massa a Niscemi “per ribadire che la terra è nostra e non di Cosa NOSTRA, americani e guerrafondai, politicanti e burocrati prezzolati. L’appuntamento è per le ore 14 del 4 aprile 2015 al presidio in Contrada Ulmo.”

A partecipare sarà anche l’amministrazione comunale della cittadina.

NoMuos4aprile

Soddisfazione anche da parte dell’Associazione Rita Atria, che aveva inviato il materiale video sulla continuazione delle attività del Muos alle autorità.

Davide vince contro Golia. Adesso i poteri non si arrenderanno perché nel giro di due mesi il Movimento NO MUOS fatto di gente normale e una piccola associazione antimafie che esiste da 21 anni hanno vinto sul colosso mondiale bellico USA”.

Al posto dell’impianto satellitare spero che venga realizzato un ecomuseo delle Scienze, che attragga turisti qui a Niscemiha detto il sindaco di Niscemi. E chissà che non sia davvero la volta buona.

Francesca Mancuso

Foto: Ritaatria

LEGGI anche:

MUOS: gli avvocati chiedono giustizia. E le donne bloccano l’accesso (#nomuos)

Muos: antenne accese, gli Usa ignorano la sentenza del Tar? (#nomuos)

Muos, per il Tar è pericoloso per la salute. Stop ai lavori

MUOS, nuova perizia: le antenne non dovevano essere autorizzate

NO-MUOS: il Tar boccia il ricorso della Difesa e ferma i lavori per le antenne americane

MUOS: la Regione “revoca la revoca”. Gli attivisti occupano il Consiglio Comunale di Niscemi (video)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook