Esami di maturità 2011: 5 probabili temi sull’ambiente che potrebbero uscire nella prova di italiano

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Mercoledì 22 giugno si parte con gli esami di maturità 2011. È caccia alle possibili tracce del tema che impegnerà centinaia di migliaia di studenti italiani. Quest’anno, tra i potenziali candidati per il tema di attualità grande spazio sembra essere riservato all’ambiente. Dal nucleare alle energie rinnovabili, le possibili tracce del tema potrebbero spaziare nel settore dell’ecologia.

Anche noi di greenMe.it abbiamo provato a fare il nostro toto-tema, suggerendovi 5 tra gli argomenti più quotati, fornendovi qualche dritta per un approfondimento dell’ultimo minuto. Rispolveriamo i 5 argomenti più probabili nel nostro archivio.

1) Tema sul nucleare e sul disastro in Giappone. Ancora fresco il referendum, conclusosi proprio una settimana fa. Come non pensare ad un tema che riguardi il nucleare anche alla luce del tremendo terremoto che l’11 marzo scorso ha colpito il Giappone? Per approfondire i due argomenti potete leggere tutti i nostri articoli sul nucleare, sul referendum nucleare e sul disastro nucleare in Giappone.

2) Tema sull’acqua. Anche qui il richiamo al recente referendum è forte. E noi vi consigliamo di rivedere i nostri articoli sul perché votare Sì e perché votare No in merito ai quesiti sulla privatizzazione dell’acqua.

3) Tema sulle catastrofi ambientali. La mano dell’uomo sta pesantemente compromettendo il nostro Pianeta e causando disastri sempre più gravi, con conseguenze nefaste non solo per gli eco-sistemi, ma anche per l’uomo stesso. Per questo vi suggeriamo di rinfrescarvi la memoria con “Gli 8 maggiori disastri ambientali creati dall’uomo” dove però andrebbero incluse anche la marea del Golfo del Messico e il disastro nucleare di Fukushima

Tema sulle foreste. Il 2011 è l’anno internazionale delle foreste. Per cui un altro tema potrebbe essere legato al fenomeno della deforestazione e a tutte le conseguenze ad esso legate tra cui la scomparsa di biodiversità e la desertificazione.

Tema sulle energie rinnovabili. E infine spazio alle fonti rinnovabili. Dal solare all’eolico, fino alle altre forme di energia pulita. Potrebbe essere un tema papabile, vista l’importanza crescente dell’argomento. E se vi capita, non dimenticate di citare l’esempio della Germania, che ha definitivamente detto addio al nucleare aprendosi all’energia pulita.

In bocca al lupo a tutti! E occhio a quello che mangiate!

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook