Tromba d’aria nel Lazio: 2 morti, case distrutte, alberi a terra e oltre 50 feriti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Palazzi sventrati, alberi a terra, case scoperchiate, allagamenti. Il Lazio si risveglia con uno scenario davvero desolante, quello causato dal forte maltempo e dalla tromba d’aria che ieri in pochi minuti, ha flagellato Roma nord e causato la morte di due persone e diversi feriti.

Tra le zone più danneggiate ci sono Ladispoli e Cesano, vicino al lago di Bracciano ed è proprio qui, che hanno perso la vita un ragazzo indiano di 20 anni colpito da un cornicione crollato da una chiesa e un maresciallo in pensione schiacciato da un albero.

Nella Capitale non si arresta il lavoro delle fiamme gialle, l’allerta meteo diramata ieri dovrebbe finire oggi alle 12 e il vicesindaco di Roma Daniele Frongia annuncia su Facebook che sono ripresi i sopralluoghi in 15 municipi.

Disagi e allagamenti sono percepiti anche in queste ore: la scuola di via delle Pertucce a Tragliatella, nel nord del comune di Fiumicino, rimarrà chiusa mentre fino a tarda notte molte abitazioni della zona di Pesce Luna a Fiumicino, sono rimaste senza corrente elettrica a causa di un fulmine che ha incendiato la centralina. Problemi anche nella stazione ferroviaria e in un numerose palazzine.

LEGGI anche: CAMBIAMENTI CLIMATICI: ITALIA SOMMERSA ENTRO IL 2200, L’ALLARME E LA MAPPA DEI RICERCATORI USA

maltempo roma
maltempo roma3

Un maltempo, insomma, che la Protezione civile aveva previsto ma non in maniera così devastante. Forse però c’era da aspettarselo perché è dal 1950, che gli esperti dell’Intergovernmental Panel on Climate Change osservano cambiamenti negli eventi meteorologici e climatici estremi, ovvero aumenti delle temperature più calde, abbassamenti delle temperature fredde, innalzamenti dei livelli di mari e oceani (rapporto IPCC AR5).

maltempo roma7
maltempo roma8

Uno scenario che vi avevamo già prospettato nell’ infografica che mostrava come l’intervento dell’uomo sta generando mutamenti ambientali senza precedenti.

LEGGI anche: CAMBIAMENTI CLIMATICI: USA E CINA RATIFICANO L’ACCORDO DI PARIGI

Attualmente sono monitorate la via Laurentina, la Cristoforo Colombo e via Marmorata. Chiusa inoltre la via Ostiense, verso Piramide, nella corsia centrale. Allagamenti anche tra Portonaccio e la Tangenziale est e davanti alla Fao a piazza di Porta Capena.

maltempo roma10

Rientrata la situazione in Toscana dove si temeva la piena dell’Arno, nelle Marche già duramente colpite dal sisma le forti raffiche di vento hanno danneggiato la scuola, diversi gli interventi della Protezione civile in Umbria mentre in Sardegna la tromba d’aria ha causato molti danni ad Alghero.

E il maltempo non si arresta e oggi le perturbazioni sono previste anche al Sud e sulle isole.

Dominella Trunfio

Foto: Terzo binario La coccinella

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook