A fine maggio arriva il caldo africano: temperature fino a 40°!

meteo maggio

Caldo africano in arrivo a fine maggio. Se finora la primavera si è fatta attendere con temperature e piogge più simili a quelle dei mesi invernali, nel corso delle prossime settimane l’estate potrebbe arrivare con prepotenza, portando sole e anche 40°C.

Quello che stiamo vivendo è il mese di maggio più freddo degli ultimi 32 anni, dal 1987. Ce ne siamo accorti tutti ma pare che la primavera potrebbe farsi finalmente sentire, travestita da estate.

Secondo quanto riportato dal Servizio Meteo dell’Aeronautica militare, per i prossimi giorni sarà previsto ancora maltempo un po’ in tutta Italia con piogge, vento e temperature in calo a Centro-Sud.

“Il carattere caotico dell’atmosfera comporta che le previsioni meteorologiche con indicazioni di dettaglio sull’evoluzione del tempo in singole località, possano estendersi temporalmente solo a pochi giorni, oltre tale termine la previsione risulta inaffidabile” fa sapere l’Aeronautica militare

Anche se è presto per avere previsioni accurate a lungo termine, come già evidenziato dal colonnello Giuliacci in occasione di Pasqua, in realtà per la fine del mese è atteso un anticiclone, già in atto in Europa, che potrebbe portare aria calda e temperature al di sopra dei 35°.

Vento caldo africano e valori termici estivi con la totale assenza di nubi ci attendono a partire dalla prossima settimana, anche se non in tutto il paese:

“L’analisi delle recenti emissioni dei più autorevoli centri di calcolo individuano una possibile parentesi più stabile e piuttosto calda già dal prossimo weekend. Il vasto campo anticiclonico che si sta estendendo dal nord Africa verso l’Europa occidentale invaderà parzialmente anche il nostro territorio, in particolare le regioni meridionali e le due Isole Maggiori, portando ampi spazi sereni, un cospicuo soleggiamento e temperature massime fin verso i 30°C” si legge sul sito MeteoGiuliacci.

L’alta pressione da giorni sta investendo la Spagna e Portogallo, con temperature al di sopra dei 35°C, e col bel tempo che si è spinto fino alla Gran Bretagna.

“Non in tutte le aree italiane potremo però risentire della scaldata, difatti parte delle regioni centrali ed il settentrione rimarranno sotto influenze instabili atlantiche” precisa Giuliacci, ma per sapere con precisione come e quando l’alta pressione investirà l’Italia sarà necessario aspettare l’ultima decade del mese.

Stando alle attuali previsioni, a fine mese, Sicilia e Sardegna potranno avere un vero e proprio assaggio d’estate, con 35°C ma fino al quel momento gran parte dell’Italia potrebbe essere contraddistinta da correnti atlantiche instabili.

Non esistono più le mezze stagioni, e oggi vale ancora di più.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Coop

Arrivano nel reparto ortofrutta i meloni senza glifosato

Yves Rocher

Candidati al premio Terre de Femmes della Fondazione Yves Rocher. Trovi tutte le info qui!

dobbiaco

corsi pagamento

seguici su facebook