L’Europa prepara un sistema di allerta rapida di rischio tsunami

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Alcuni ricercatori dell’Unione Europea hanno contribuito allo sviluppo di un sistema di allerta rapida che proteggerà le comunità a rischio tsunami e consentirà di evitare terribili catastrofi come quelle indonesiana, srilankese e giapponese.

La Germania è stato il primo Paese ad agire creando un sistema di monitoraggio e allerta rapida tsunami (GITEWS); l’Unione Europea ha deciso di sviluppare questa innovazione finanziando e lanciando nel 2007 il progetto DEWS («Distant early warning system»), attualmente utilizzato nell’oceano Indiano, che sfrutta una fitta rete di sismografi a banda larga, di dispositivi di controllo della pressione dei fondi oceanici, di strumenti GPS in mare aperto e a terra.

L’attenzione attuale di questi ricercatori si rivolge all’Europa e ai Paesi che affacciano sul Mediterraneo e sull’Atlantico, dove non esiste ad oggi nessuna rete di monitoraggio tsunami.

Per maggiori info: www.dews-online.org

Roberta Ragni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook