@ANSA FOTO

Canarie, la lava del vulcano Cumbre Vieja è arrivata al mare e ora c’è il rischio di nubi tossiche

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Arriva all’oceano e si teme il peggio: la lava del vulcano Cumbre Vieja, sull’isola di La Palma, una delle Canarie, è arrivata al mare e ora gli scienziati temono gravi conseguenze.

Ad annunciarlo è l’Istituto vulcanologico delle Canarie, Involcan, specificando che l’incontro della lava con l’acqua del mare potrebbe provocare esplosioni, ondate di acqua bollente e, peggio, nubi tossiche.

La colata di lava ha raggiunto il mare a Playa Nueva, si infatti legge in un tweet.

Di fatto, il contatto tra la lava, una roccia fusa a più di mille gradi Celsius, e l’acqua di mare era particolarmente temuto a causa della produzione di gas tossici e particelle nocive che potrebbe provocare, il che lo rende potenzialmente molto pericoloso.

vulcano canarie mare

@ANSA FOTO

Per questo motivo il governo regionale dell’arcipelago ha decretato un “raggio di esclusione di 2 miglia nautiche” intorno al luogo in cui era si prevedeva l’arrivo della lava.

Il vulcano Cumbre Vieja a Montaña Rajada ha iniziato a eruttare nel pomeriggio di domenica 19 settembre e da allora gli abitanti di almeno tre località dell’isola hanno ricevuto l’ordine di evacuazione. L’ordine è per Tajuya, Tacande de Abajo e parte di Tacande de Arriba, frazioni del comune di El Paso.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Involcan

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook