Il 2015 è stato l’inverno più caldo mai registrato

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Con l’arrivo della primavera diremo addio all’inverno più caldo mai registrato sulla Terra fino a questo momento. Lo ha annunciato ieri la National Oceanic and Atmospheric Administration.

La definizione della stagione presa in considerazione riguarda il mese di dicembre 2014 e i mesi di gennaio e febbraio 2015 con le temperature registrate per quanto riguarda l’emisfero settentrionale, dove vive il 90% della popolazione mondiale. Gli stessi mesi sono estivi nell’emisfero australe.

In particolare, mentre nell’emisfero settentrionale si è avuto l’inverno più caldo mai registrato, nell’emisfero meridionale ecco l’estate più calda. Le temperature registrate tra dicembre e febbraio hanno superato il record invernale precedente, raggiunto nel 2007, di 0,05 gradi, secondo quanto riferito dalla NOAA.

Le registrazioni delle temperature globali del Pianeta hanno avuto inizio dal 1880. La sola area terrestre in cui si è avuto un inverno più freddo rispetto alla media è la zona orientale del Nord America che comprende est degli Stati Uniti e Canada orientale.

Il record per quanto riguarda le temperature invernali che hanno superato la media stagionale degli anni precedenti ha visto protagonisti gli Stati Uniti occidentali, parte della Siberia centrale e della Mongolia orientale.

Alcune delle temperature invernali più elevate rispetto alla media secondo quanto rilevato dagli esperti sarebbero causate dal El Niño, fenomeno per cui il riscaldamento della superficie marina del Pacifico influenza il meteo di tutto il mondo.

NOAA e NCDC hanno realizzato un’illustrazione che rappresenta le temperature globali a dicembre e a gennaio. Le aree in rosso e in rosa sono state più calde rispetto alla media, mentre le aree in blu sono risultate più fresche. Il Nord America orientale è l’unica zona del Pianeta che ha attraversato un inverno insolitamente freddo.

inverno freddo grafico

Fonte foto: Noaa

In conclusione, come sottolineato dagli esperti, gli effetti di riscaldamento di El Niño aumentano le probabilità che il 2015 potrebbe diventare l’anno più caldo mai registrato, superando il record raggiunto nel 2014.

Marta Albè

Fonte foto: endangeredpolarbear.org

Leggi anche:

Inverno 2014: febbraio tra i più caldi e piovosi degli ultimi 2 secoli

Ozono: a marzo è buco record sull’Artico.

Clima, nuovo record: il 2014 è il settembre più caldo della storia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook