Incendio devasta impianto di trattamento di rifiuti a Siderno: scuole chiuse e cittadini in rivolta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un grande incendio è divampato ieri a Siderno, in Calabria, presso l’impianto di trattamento dei Rifiuti di C.da San Leo. Secondo quanto riferito dalle autorità comunali, si è trattato di un incedio di “vaste proporzioni”. Oggi tutte le scuole sono rimaste chiuse anche a causa della grande colonna di fumo che si è diffusa rapidamente nella cittadina e nei comuni vicini.

E’ allarme a Siderno, dove ieri pomeriggio è divampato un grosso incendio in un impianto che ospitava rifiuti indifferenziati. Come hanno fatto sapere le autorità comunali, sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco insieme Polizia, Carabinieri e Polizia Municipale.

Le operazioni spegnimento sono ancora in corso da quasi 24, come spiegato dai Vigili del fuoco:

Immediatamente, vista la portata dell’incendio e il fumo che si è velocemente diffuso, ai cittadini è stato intimato di rientrare a casa e di chiudere le finestre per

“Ridurre l’esposizione all’esterno e a non utilizzare prodotti dell’orto e/o di frutteto”.

Oggi anche le scuole di vari comuni, da Siderno a Locri, sono rimaste chiuse. Secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato lo scoppio di una bambola a innescare l’incendio all’interno dell’impianto di trattamento rifiuti di Siderno. Il rogo ha gravemente danneggiato due capannoni al cui interno si trovavano rifiuti indifferenziati.

Per il sindaco di Locri, Giovanni Calabrese, è una boimba ecologica:

https://www.facebook.com/watch/?v=1461863340679612

Le proteste dei cittadini

Oltre ai rischi per la salute, che si spera siano stati scongiurati, adesso si rischia la paralisi nel sistema di raccolta visto che nell’impianto, in mano alla ditta “Ecologia Oggi”, arrivano tutti i rifiuti raccolti nei centri del comprensorio reggino. L’edificio rimarrà inagibile per un periodo di tempo indefinito. Per questo alcuni comuni hanno comunicato che sospenderanno il servizio di raccolta.

Ciò ha acceso le ire dei cittadini che oggi sono scesi a protestare all’sterno del Municipio dove i sindaci della zona hanno convocato una assemblea straordinaria per fare il punto della situazione e capire come fronteggiare l’emergenza.

Al momento i rifiuti saranno portati provvisoriamente al termovalorizzatore di Gioia Tauro, poi saranno conferiti fuori Regione.

Qui i video dell’incendio:

Fonti di riferimento: Comune di Siderno

LEGGI anche:

Incendio deposito di materie plastiche ad Andria, fiamme non ancora spente. Paura per la nube tossica

Maxi incendio al porto di Ancona: esplosioni e fumo. Chiusi parchi e scuole

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook