Incendi in tutta la Sardegna, inferno sull’isola

Incendi in Sardegna

L’allarme incendi in Sardegna continua anche oggi, con l’allerta arancione della Protezione civile. È una settimana terribile per l’isola, colpita dalle fiamme da giorni.

Il fuoco è divampato da nord a sud della Sardegna a partire dallo scorso weekend e già nelle prime ventiquattro ore sono stati 41 gli incendi registrati.

La zona più colpita è quella della regione dell’Ogliastra, nella zona centro orientale dell’isola, dove le fiamme sono arrivate fino alle abitazioni, terrorizzando turisti e residenti, che si sono dati alla fuga.
A Tortolì sono andati in fumo 800 ettari di macchia mediterranea e sono state evacuate circa 5mila persone, tra turisti e residenti che hanno dovuto lasciare case, resort e campeggi.

A causa del forte vento di maestrale che ha soffiato da nord a sud fino a 60 km orari, gli incendi hanno interessato in poche ore anche altre zone dell’isola, tra cui il territorio del Sulcis che si estende nella porzione sud occidentale della Sardegna.

Roghi anche ad Alghero, sul lungomare, e nelle campagne a Sinnai e a Serri, con danni gravissimi a diversi ettari di terra.
Il fuoco è divampato anche a Olbia, in una zona periferica ricca di vegetazione, a Pirri e nel parco di Molentargius.

Una vera e propria emergenza che ha coinvolto Vigili del fuoco, Corpo forestale, protezione civile e volontari che sono intervenuti anche con Canadair ed elicotteri per cercare di domare il fuoco, mettere in sicurezza le persone e limitare i danni, che si annunciano comunque ingentissimi.

Leggi anche:

Tatiana Maselli

Coop

Arrivano nel reparto ortofrutta i meloni senza glifosato

Hello Fish!

Pesce, ne consumiamo troppo e male. Ecco come fare scelte responsabili

dobbiaco

corsi pagamento

seguici su facebook