La California brucia ancora, decine di feriti tra i 150 campeggiatori intrappolati negli incendi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Diversi nuovi incendi si sono diffusi rapidamente in California, intrappolando circa 150 campeggiatori idrico nella Foresta nazionale Sierra, nei pressi della diga Mammoth Pool Reservoir.

Le fiamme hanno interessato 5mila acri in poco tempo, minacciando le tante strutture presenti nell’area, molto frequentata da turisti.

I nuovi incendi sono scoppiati venerdì sera e da allora le squadre stanno lavorando per domare le fiamme. A partire da sabato mattina le autorità hanno emesso ordini di evacuazione per 50 mila residenti e centinaia di turisti. Le fiamme si sono però diffuse in modo rapido a causa dei forti venti, divorando 400 acri all’ora della fitta pineta che circonda la diga e bloccando l’unica strada percorribile.

Diversi campeggiatori sono rimasti intrappolati e le autorità hanno dovuto avviare un’operazione di salvataggio aereo per evacuarli in sicurezza.

Oltre sessanta persone sono state prelevate dagli elicotteri militari e messe in salvo, ma più di 50 sono rimaste ferite, alcune in modo grave.

Da metà agosto in California sono scoppiati 900 incendi, molti dei quali sono iniziati a causa di fulmini che hanno colpito aree di vegetazione secca e facilmente infiammabile. Le alte temperature e forti venti hanno fatto in modo che le fiamme si diffondessero distruggendo in meno di un mese oltre un milione e mezzo di acri.

Gli incendi hanno causato la morte di otto persone, oltre alla distruzione di vegetazione e di più di 3mila edifici.

Fonti di riferimento: The Uffington Post/CNN/BBC

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
eBay

Moda circolare: vendi le cose che non metti e adotta un comportamento sostenibile

eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook