L’Amazzonia brucia: cosa possiamo fare nel nostro piccolo per aiutare la foresta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Mentre gli scienziati lanciano l’allarme sui possibili effetti catastrofici del riscaldamento globale e spiegano l’importanza degli alberi per contenere i cambiamenti climatici, le nostre foreste bruciano mandando letteralmente in fumo le difese del Pianeta contro le attività umane.

Dopo le foreste in Alaska e Siberia, in queste settimane anche la foresta amazzonica è divorata dalle fiamme che stanno causando perdite irrecuperabili al nostro più grande polmone verde.

L’Amazzonia brasiliana è la più grande foresta pluviale del mondo e rappresenta un fondamentale deposito di carbonio. L’abbattimento e la combustione degli alberi in Amazzonia aumenta notevolmente le emissioni globali nette, riducendo le nostre speranze di riuscire a far fronte alle sfide ambientali che siamo chiamati ad affrontare.

Escludendo gli incendi, la deforestazione in Amazzonia era già a livelli allarmanti, molto vicina al punto di non ritorno, secondo gli scienziati.

Quest’anno poi la foresta pluviale ha subito un numero record di incendi, superando i 74mila focolai segnalati, l’83% in più rispetto al 2018.

Siamo di fronte a una vera e propria emergenza e nessuno sembra volersi impegnare nel combattere gli incendi, primo tra tutti il presidente Bolsonaro.

Cosa possiamo fare per aiutare la foresta amazzonica, patrimonio di inestimabile valore per tutti noi? Chiaramente non possiamo spegnere le fiamme, ma ci sono altri modi in cui possiamo renderci utili.

  • Eliminare o almeno ridurre il consumo di manzo importato dal Brasile. Gli allevamenti di bovini sono una delle prime cause di deforestazione dell’Amazzonia;
  • Ridurre il consumo di carta e legno che provengono dalla foresta amazzonica, o acquistare prodotti certificati;
  • Parlare di ciò che sta accadendo nella foresta amazzonica, anche divulgando articoli come questo sui social, usando l’hashtag #PrayforAmazonia;
  • Firmare la petizione per fermare la distruzione e lo sfruttamento dell’Amazzonia.
  • Fare una donazione a un’associazione impegnata nella tutela della foresta e dei diritti degli indigeni, contribuendo al progetto Protect An Acre di Rainforest Action Network, supportando le popolazioni indigene con Amazon Watch o finanziando l’acquisto di terra attraverso Rainforest Trust
  • Aiutare a proteggere gli animali che vivono nella giungla sostenendo il WWF
  • Supportare progetti che sensibilizzano sull’Amazzonia attraverso la Amazon Aid Foundation

Si tratta di piccoli gesti, che sommati possono però fare la differenza.

Leggi gli aggiornamenti sugli incendi in Amazzonia:

Tatiana Maselli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook