Ikea ha acquistato più di 4.000 ettari di foreste in Georgia che rischiavano di andare perdute (habitat delle tartaruga gopher)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Più di 4mila ettari di foreste per gestire direttamente il legname, scongiurando così traffici illeciti e abbattimenti illegali. Ikea continua a rimanere fedele ai propri principi, a proteggere l’ambiente e a sforzarsi di diventare un’azienda a emissioni zero e questa volta lo fa acquistando 4.386 ettari di terreno forestale nello stato della Georgia, negli Stati Uniti.

È la sua società madre, infatti, la Ingka Group, ad aver comprato grossi appezzamenti di foresta nel sud-est dello stato statunitense, vicino al bacino del fiume Altamaha, dal gruppo senza scopo di lucro Conservation Fund.

Dopo le accuse degli anni passati (che hanno portato tra l’altro alla sospensione della certificazione FSC per aver utilizzato legno derivante dall’abbattimento di migliaia di ettari di foreste) arriva insomma per la multinazionale svedese dell’arredamento il momento buono per dimostrarsi in grado di far fronte alle promesse fatte.

La sua ultima mossa è dunque questo grosso acquisto in Georgia che sarebbe andato perso a causa della progressiva deforestazione.

Per garantire che rimanga intatta e funzioni per aspirare CO2 dall’atmosfera, la foresta è stata acquistata come parte di una strategia per ridurre più carbonio di quanto crea attraverso la sua catena del valore. E non solo: il Gruppo Ingka ha assunto tutti gli accordi legalmente vincolanti stabiliti dal Conservation Fund che includono l’obbligo di proteggere il territorio dalla frammentazione, ripristinare la pineta a foglia lunga e salvaguardare l’habitat della tartaruga gopher.

Siamo onorati di lavorare con Ingka Group e applaudiamo la sua dedizione nel preservare e migliorare la qualità delle foreste negli Stati Uniti e in Europa. Le foreste ben gestite offrono vantaggi essenziali, tra cui acqua pulita e importanti habitat per la fauna selvatica, oltre a mitigare i cambiamenti climatici”, ha affermato Larry Selzer, Presidente e CEO di The Conservation Fund.

Con questa nuova acquisizione, la società madre di Ikea possiede circa 55mila ettari tra cinque stati statunitensi: Georgia, South Carolina, Alabama, Texas e Oklahoma.

Ci impegniamo a gestire le nostre foreste in modo sostenibile e allo stesso tempo a raggiungere i nostri obiettivi aziendali. In tutte le nostre proprietà, prestiamo particolare attenzione a garantire la protezione ambientale, quindi siamo felici di vedere che i nostri sforzi nel lavorare con una gestione forestale responsabile sono visti e affidabili”, concludono.

Fonte: INGKA

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

WhatsApp

Usi WhatsApp? Iscriviti alle nostre news gratuite

NaturaleBio

ebay

Seguici su Instagram
seguici su Facebook