Greta Thunberg, un anno fa era da sola, oggi scioperano in milioni. La foto che dimostra come anche una persona può fare la differenza

greta

Seduta a terra con le sue trecce e con accanto il cartello che oggi conosciamo bene, quello che annuncia il venerdì di sciopero per il clima. La foto dell’attivista Greta Thunberg scattata durante il suo primo sciopero nell’agosto 2018 è diventata virale e ci racconta, con un solo scatto, il potere del cambiamento.

L’immagine ripresa da Louise Macdonald, CEO dell’associazione giovanile scozzese Young Scot, è stata ritwittata oltre 58mila volte, diventando così virale mentre è in corso il Global climate strike, il secondo sciopero mondiale frutto del movimento Fridays For Future che sta coinvolgendo 150 Paesi mondiali.

A guidare le mobilitazioni c’è proprio Greta Thunberg, la ragazzina svedese che ha parlato ai big mondiali dicendo “ci state rubando il futuro” e chiedendo alle Istituzioni misure concrete per fermare i cambiamenti climatici.

L’abbiamo conosciuta nell’agosto 2018, grazie a questa foto, quando seduta a terra con il suo berretto di lana e le trecce, scioperava davanti al Parlamento di Stoccolma e la sua tenacia, tra critiche e approvazione, è diventata un punto di riferimento per migliaia di giovani e le sue parole sono rimbalzate in tutto il mondo.

“Non mi fermerò. Non fino a quando le emissioni di gas serra non saranno scese sotto il livello di allarme”, diceva l’attivista.

Greta è stata eletta “Donna dell’anno” in Svezia, candidata al Nobel per la pace e dopo il suo discorso al vertice sul clima delle Nazioni Unite in Polonia e al forum di Davos, ha iniziato a girare il mondo per promuovere iniziative a favore del clima.

“Trovo questa immagine così incredibilmente commovente”, ha scritto Macdonald. “In appena un anno, ha creato un’onda che cambierà il mondo. Non bisogna mai sottovalutare il potere di un giovane”.

L’immagine è stata poi ripresa sui social:

“Questa è la migliore cosa che io abbia mai visto”:

“Una ragazza può cambiare il mondo”:

Global climate strike

Fino al 27 settembre, la mobilitazione Global climate strike prevede numerosi eventi e iniziative: sit-in, concerti e assemblee saranno organizzati in oltre 2000 città nel mondo. A questo link la mappa con tutti gli appuntamenti previsti durante questi sette giorni dedicati al clima. Chi non potrà partecipare agli eventi potrà aderire aggiungendo uno stickers alla propria immagine profilo sui Social Network, aggiungendo un banner al proprio sito e condividendo l’hashtag #ClimateStrike. Tutto il materiale è disponibile sul sito ufficiale a questo link.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

 

Giornalista professionista, laureata con lode in Scienze Politiche e con un master in Comunicazione Pubblica e Politica. Vincitrice di due premi giornalistici per la realizzazione di due documentari. A settembre 2017 pubblica "Appunti di antimafia. Breve storia delle azioni della ‘ndrangheta e di quelli che l’hanno contrastata".
Coop

Le bottigliette d’acqua riciclate del Jova Beach Party diventano t-shirt sportive

Caffè Vergnano

Regali di Natale: un’idea personalizzata e green per la persona che ami

Florena Fermented Skincare

Cosmetici naturali fermentati: cosa sono e perché sono così efficaci per la cura del viso

Salugea

Come fare incetta di vitamina D in inverno per evitare una carenza

Seguici su Instagram
seguici su Facebook