greenMe.it aderisce allo sciopero nazionale contro la “legge bavaglio”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Anche noi di greenMe.it oggi ci fermiamo. Aderiamo allo sciopero nazionale dei giornalisti promosso dalla Fnsi (Federazione nazionale stampa italiana) contro il disegno di legge Alfano, la cosiddetta legge “bavaglio”. Una legge che limita pesantemente la libertà di informazione, favorisce l’illegalità e le ecomafie.

Perché non permettere ai giornalisti di raccontare le indagini investigative, e dare conto completamente ai cittadini di fatti di cronaca si chiama censura. E i cittadini hanno il diritto di essere informati, di sapere quali reati si stanno consumando sul proprio territorio.

È grazie alle intercettazioni che sono stati scoperti molti dei reati legati all’ambiente. Dalle navi dei veleni alle discariche tossiche, dall’abusivismo edilizio al traffico dei rifiuti. Limitare l’attività investigativa e l’informazione garantirà ai criminali nuove opportunità di farla franca.

È per questo che anche noi oggi staremo in silenzio fino alle 6 di domani mattina unendoci a tutta la stampa italiana in questo giorno di black out. Un gesto simbolico per dimostrare per un giorno cosa significa vivere in un Paese senza informazione o comunque con un’informazione a libertà condizionata.

La Redazione di greenMe.it

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile ed editoriale di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa. In greenMe ha trovato il modo di dare sfogo alla sua "natura" più vera.
Mediterranea

Siero viso anti-age con buon Inci: la prova prodotto di Olive Mediterranea

Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook