Incendio a Gran Canaria, l’isola (e la riserva Unesco) devastata dalle fiamme: 8000 persone evacuate e si teme il peggio

8mila persone sono state evacuate dall’isola di Gran Canaria, la seconda più popolosa delle Isole Canarie spagnole, a causa di un terribile incendio iniziato 48 ore fa, che ha bruciato 3.400 ettari di vegetazione, secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo El Pais.

Purtroppo le fiamme continuano ad avanzare nonostante i massicci interventi per placarle da parte di oltre 600 persone fra vigili del fuoco, militari, volontari, elicotteri e aerei. Al momento per fortuna non si sono registrate vittime.

Nel frattempo la temperatura sull’isola ha raggiunto i 40 gradi, continuano le evacuazioni per mettere in sicurezza il maggior numero di persone possibili nonostante il danno ambientale sia già avvenuto, come ha sottolineato Angel Victor Torres, presidente delle Canarie.

Il fonte principale dell’incendio si trova nel parco naturale di Tamadaba, che si estende per 7.500 ettari nella cosiddetta “Riserva della Biosfera”, area così soprannominata dall’Unesco.

La località più interessata dalle fiamme è stata quella di Valleseco, nel nord dell’isola, e purtroppo è stata gravemente colpita anche l’area di Cruz de Tejeda, molto amata dai turisti.

Incendio a Gran Canaria

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

Photo Credit: El Pais

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Sparkasse Green

La banca punta alla sostenibilità ambientale

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook