Le crepe del ghiacciaio Pine Island in Antartide sono sempre più estese. Rischia di staccarsi un altro iceberg gigante

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La già preoccupante situazione del ghiacciaio Pine Island in Antartide si fa, anno dopo anno, sempre più seria. Le crepe crescono rapidamente, come mostrano i satelliti dell’Esa. Il rischio è ora che si stacchi un (altro) iceberg gigante.

Due grandi spaccature del ghiacciaio Pine Island, individuate all’inizio del 2019, stanno rapidamente aumentando e sono arrivate a circa 20 chilometri di lunghezza. A confermare questo ci sono le immagini dei satelliti Sentinel-1 e Sentinel-2 del programma europeo Copernicus dell’Agenzia spaziale europea (Esa) e della Commissione Europea.

Il rischio, che è ormai quasi una certezza, è che si sta staccando un altro enorme iceberg più o meno come quello dello scorso anno (immaginate un blocco di ghiaccio 5 volte più grande di Manhattan).

Come ha spiegato Mark Drinkwater, capo della divisione Terra e missioni scientifiche dell’ESA:

“Queste nuove fratture sono apparse poco dopo il distacco dell’iceberg B46 l’anno scorso. Sentinel-1 durante l’inverno ha monitorato la loro progressiva estensione, che indica che un nuovo iceberg di grandezza simile presto si staccherà da lì”

Il problema è che il ghiacciaio sta subendo modificazioni e perdendo massa a causa di una combinazione di eventi tra cui la presenza di correnti calde oceaniche che ne stanno sciogliendo la parte inferiore.

Il ghiacciaio di Pine Island collega il centro della calotta glaciale dell’Antartico occidentale con l’oceano e, insieme ad un altro ghiacciaio a lui vicino, il Thwaites, scarica molto ghiaccio nell’oceano.  Negli ultimi 25 anni, però, questi si sono progressivamente e drammaticamente ridotti e ciò è molto pericoloso (considerate che, secondo gli scienziati, lo scioglimento del Pine Island causa il 5-10% dell’innalzamento dei mari).

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook