Ghiacciaio himalayano: le terribili immagini satellitari della frana che si stacca in tempo reale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Domenica, il ghiacciaio himalayano dell’Uttarakhand è crollato in un fiume a Nord dell’India, innalzando il livello dell’acqua e provocando un’inondazione che ha spazzato via una diga idroelettrica. Purtroppo ci sono decine di vittime e dispersi, ma arrivano anche le immagini satellitari.

Una tragedia annunciata. Già nel 2019 era stato previsto che l’aumento costante delle temperature stava deteriorando il ghiacciaio. E alla fine purtroppo è accaduto il peggio. La frana si è verificata presso l’impianto di energia idroelettrica di Rishiganga dopo che una parte del ghiacciaio Nanda Devi si è staccata nella zona Tapovan di Joshimath, danneggiando la diga Rishiganga.

Diversi operai sono rimasti intrappolati in un tunnel e sono ancora in corso le operazioni di ricerca e salvataggio. Oltre 30 persone sono morte, 165 sono disperse e si teme che molte altre non ce la faranno.

Ora arrivano nuove immagini satellitari che mostrano il momento esatto della terribile frana. Inizialmente, gli scienziati avevano ipotizzato che fosse scoppiato un lago glaciale. Dopo aver esaminato le immagini fonrnite dai satelliti, ora credono che una frana e una valanga siano state le cause più probabili del disastro. Non è chiaro se la frana abbia provocato una valanga di ghiaccio e detriti, o se la caduta del ghiaccio abbia provocato la frana, ha detto Mohammad Farooq Azam, che studia i ghiacciai presso l’Indian Institute of Technology di Indore.

Purtroppo i cambiamenti climatici potrebbero avere il loro peso in questa terribile tragedia. Quando Ravi Chopra ha visto l’enorme massa di acqua e detriti schiantarsi a valle del ghiacciaio himalayano, il suo primo pensiero è stato che questo fosse proprio lo scenario di cui il suo team aveva parlato al governo indiano addirittura nel 2014. Chopra e altri esperti erano stati incaricati dalla Corte Suprema indiana di studiare l’impatto del ritiro dei ghiacciai sulle dighe. Allora, avevano avvertito che il riscaldamento dovuto ai cambiamenti climatici stava sciogliendo i ghiacciai himalayani e facilitato valanghe e smottamenti, e che la costruzione di dighe nel fragile ecosistema era pericolosa.

“Erano stati chiaramente avvertiti, eppure sono andati avanti”, ha detto Chopra, direttore del People’s Science Institute.

Ciò che oggi sappiamo per certo è che il mix di roccia, massi, ghiaccio e neve si è schiantato su un pendio di montagna di 2 chilometri. Ora gli scienziati stanno cercando di capire se il calore prodotto dall’attrito sarebbe stato sufficiente a sciogliere la neve e il ghiaccio. In ogni caso, secondo gli scienziati il disastro conferma la fragilità delle montagne himalayane, dove le vite di milioni di persone vengono alterate dai cambiamenti climatici.

Non è noto se questo particolare disastro sia stato causato dal global warming ma è indubbio che tali eventi potrebbero essere correlati. Quando i ghiacciai si sciolgono a causa del riscaldamento, le valli che in precedenza erano piene di ghiaccio si aprono, dando spazio alle frane.

Qui di seguito altre immagini del ghiacciaio:

Una tragedia che forse poteva essere evitata.

Fonti di riferimento: AP

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

WhatsApp

Usi WhatsApp? Iscriviti alle nostre news gratuite

NaturaleBio

ebay

Seguici su Instagram
seguici su Facebook