Fukushima: altra acqua radioattiva finisce nel terreno

acqua fukushima

Non c’è pace a Fukushima. Dopo il black out elettrico, la centrale oggi si è resa protagonista di una nuova perdita di acqua radioattiva dai serbatoi sotterranei di Daiichi. È la seconda nel giro di pochi giorni.

La nuova fuga di acqua radioattiva è stata registrata ieri dalla Tepco, la società che gestisce l’impianto, secondo cui sarebbero almeno 22 litri i acqua contaminata finiti nel terreno al di sotto dell’impianto durante le operazioni di svuotamento dei serbatoi danneggiati la scorsa settimana.

Mentre gli operatori erano intenti a svuotare alcuni serbatoi sotterranei, già fuori uso, parte dell’acqua è fuoriuscita ed è stata assorbita dl terreno. Il trasferimento d’acqua dal serbatoio 3 al serbatoio 6 era iniziata proprio oggi, alle 2 ora giapponese, ma è stata interrorra 12 ore dopo, alle 14 circa.

La perdita si sarebbe interrotta una volta trovato il tubo di uscita della pompa di trasferimento. Ma il danno ormai è fatto. Fa sapere la Tepco in una nota che la flangia del tubo sarà smontata per indagare sulla causa della perdita. Inoltre, si inizierà a rimuovere il terreno che copre la parte superiore del serbatoio sotterraneo dove l’acqua fuoriuscita è stata assorbita.

Arginata la situazione adesso comincia la conta dei danni, odierni e non. Al fine di confermare la condizione di contaminazione della zona circostante i serbatoi sotterranei e la contaminazione della zona antistante il mare, nei prossimi giorni la Tepco effettuerà delle perforazioni volte all’installazione di nuovi sistemi di osservazione dell’acqua campione contenuta nel terreno.

Il campionamento delle acque e l’analisi saranno avviati il 15 aprile.

Francesca Mancuso

Leggi anche:

Fukushima: nuova perdita di acqua radioattiva nella centrale nucleare

Fukushima: un blackout elettrico fa tornate la paura nella centrale giapponese

Fukushima: rischi di tumore aumentati nella popolazione. Allarme dell’oms e le critiche di Greenpeace

Image: Afp

Hello Fish!

Pesce, ne consumiamo troppo e male. Ecco come fare scelte responsabili

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

corsi pagamento

seguici su facebook