La straziante foto del pompiere affiancato da un koala mentre osservano gli incendi che devastano il loro paese

Un vigile del fuoco e accanto a lui un koala, entrambi intenti ad assistere a uno spettacolo raccapricciante: la loro Australia devastata dagli incendi. Un’immagine straziante che ha fatto il giro del web e che mette in luce, ancora una volta, la gravità di quello che sta accadendo nel paese, ormai da troppo tempo.

Basti pensare che negli ultimi mesi sono andate distrutte più di 1.000 case nel solo Nuovo Galles del Sud e 1.100 ettari di vigneti nel sud dell’Australia sono stati annientati. Per non parlare delle vittime, almeno 9 persone morte a causa degli incendi e migliaia di koala.

La foto in questione è stata condivisa su facebook dai vigili del fuoco della contea di Eden Hills, mentre l’ennesimo incendio divampava nel vigneto Lobethal a ovest di Adelaide, riducendo tutto in macerie.

Steven Marshall, Premier dell’Australia del sud, su facebook ha ringraziato le persone che hanno sostenuto la comunità di Adelaide Hills in questo momento:

“Il primo ministro Scott Morrison (ScoMo) si è unito a me oggi per visitare la fiera e ringraziare le persone che hanno contribuito a sostenere la comunità di Adelaide Hills in questo momento difficile”.

Ad Adelaide sono circa 2.000 le case senza elettricità e 300 pompieri sono impegnati a spegnere il fuoco, evitando che si espanda altrove.

Insomma, uno scenario desolante che purtroppo continua a mietere vittime e a devastare l’ambiente.

incendi australia

Ti potrebbe interessare anche:

Photo Credit: Facebook

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Roma Moto Days

Al Motodays 2020 va in scena la mobilità elettrica

Cosmoprof 2020

Scarica la guida sulla clean beauty, il futuro della cosmesi è green

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook