Disastro ambientale: in fiamme capannone ricolmo di rifiuti a Marcianise

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ennesimo disastro ambientale legato ai rifiuti. Dalle 6 di stamattina sta andando in fiamme l’ennesimo capannone ricolmo di immondizia. Siamo nella zona industriale di Marcianise. Si ripete, purtroppo, quella che ormai sembra diventata una prassi, così ancora una volta tonnellate di rifiuti bruciano. E ce le respiriamo.

“Si tratta del capannone della Lea, l’azienda da me chiusa e successivamente sequestrata dalla magistratura. È un grande disastro ambientale”, scrive sul suo profilo Facebook Antonello Velardi, sindaco di Marcianise, sotto scorta per le gravi minacce ricevute.

Fu proprio il primo cittadino a mettere in scena contro questa azienda un’originale protesta. Alla fine di giugno, con sdraio e ombrellone, si era messo a presidiare 24 ore su 24 l’ingresso per controllare i camion che venivano a scaricare.

Così, qualche giorno più tardi, era arrivata l’ordinanza che stabiliva “la sospensione, con effetto immediato dell’attività e la conseguente chiusura al pubblico della ditta Lea”.

Il sequestro 15 giorni fa. E ora le fiamme.

“Stanno bruciando tonnellate e tonnellate di rifiuti, ammassate nel capannone cui recentemente erano stati apposti i sigilli dopo che avevo sollevato il caso quest’estate piantando all’esterno un ombrellone per protestare contro un’insopportabile puzza”.

Sul posto ci sono quattro squadre dei vigili del fuoco di diversi distaccamenti della provincia di Caserta, altre due sono in arrivo da Napoli.

La città si avvia a vivere una giornata drammatica, con il fumo che sta per avvolgere strade e case. L’invito, ancora una volta, è quello di chiudere le finestre.

“È un grande disastro ambientale, più di quanto si possa immaginare. È una drammatica sconfitta per tutti quelli che cercano di difendere l’ambiente, non solo a Marcianise”, conclude il sindaco.

Roberta Ragni

Leggi anche:

In fiamme deposito rifiuti e ditta che produce plastica: notte di inferno a Milano

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook