Foto di FelixMittermeier da Pixabay

Cambiamenti climatici: entro il 2100 le estati potrebbero durare 6 mesi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A causa del riscaldamento globale entro il 2100 le estati potrebbero durare 6 mesi. Lo ha dimostrato uno studio pubblicato su Geophysical Research Letters, condotto dai ricercatori del Key Laboratory for Semi‐Arid Climate Change dell’Università di Lanzhou, in Cina, che hanno collaborato con il Physical Oceanography Laboratory/Institute for Advanced Ocean Study.

La ricerca ha preso in esame l’andamento delle temperature della Terra dal 1952 al 2011, evidenziando che negli ultimi anni sono notevolmente aumentate. Di conseguenza la durata dell’estate che, secondo le previsioni, potrebbe durare addirittura 6 mesi entro il 2100. Basti pensare che tra il 1952 e il 2011 “l’estate è passata da 78 a 95 giorni, mentre l’inverno si è ridotto da 76 a 73 giorni.

Quindi, a causa dei cambiamenti climatici la durata, ma anche le date di inizio delle varie stagioni, hanno subito forti modifiche determinando irregolarità potenzialmente pericolose. E anche gli inverni, fra l’altro, sono cambiati, come ha evidenziato il principale autore dello studio, Yuping Guan:

“Le estati stanno diventando più lunghe e più calde mentre gli inverni più brevi e più caldi a causa del riscaldamento globale”.

Mentre primavera e autunno sono passati da 124 a 115 giorni e da 87 a 82 giorni. 

Se le previsioni dei ricercatori fossero vero, il Pianeta ne risentirebbe enormemente da tutti i punti di vista. E anche la salute umana sarebbe enormemente a rischio. 

FONTE: Geophysical Research Letters

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Schär

Schär, alla scoperta di un mondo fatto di cereali e qualità

Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook