Le immagini apocalittiche della zona intorno alla centrale di Chernobyl dopo gli incendi, riprese dal drone

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Migliaia e migliaia di alberi bruciati, per chilometri e chilometri. Nell’area vicino all’ex reattore nucleare c’è la devastazione più assoluta. Le immagini dall’alto sono impressionanti

Le fiamme hanno devastato la foresta di Chernboyl. A mostrare il triste scenario sono state anche alcune riprese effettuate dai droni, che hanno sorvolato la misteriosa e inaccessibile zona di esclusione.

Alberi carbonizzati e ridotti in cenere, terreno grigio e senza vita. È questo il triste scenario immortalato da Stanislav Kapralov attraverso un drone, dopo che gli incendi si sono diffusi nell’area vicino all’ex reattore nucleare.

Il fumo continua ancora a salire da alcune aree. Quello che appare agli occhi elettronici del drone è una enorme distesa di terra completamente devastata dalle fiamme, con le sagome degli alberi anneriti che si stagliano in lontananza.

Ad un certo punto, si nota anche un’autopompa solitaria che si fa strada attraverso le strade deserte, probabilmente diretta verso un altro focolaio.

Kapralov ha spiegato che negli ultimi 30 anni dal disastro di Chernobyl, la flora e la fauna si stavano lentamente riprendendo ma i recenti incendi che hanno devastato l’area, hanno ucciso numerosi animali selvatici e incenerito la vegetazione locale:

“Sento l’apocalisse assoluta. Vorrei che il video trasmettesse l’atmosfera che ho visto. Negli ultimi 30 anni, l’assenza di persone ha fatto sì che la flora rinascesse nella zona di Chernobyl tornando alla bellezza di 150 anni fa, nonostante le radiazioni. Ora gran parte degli esseri viventi sono stati di nuovo uccisi. Questa è una guerra di uomo e natura” sono le sue parole.

Il fumo degli incendi è stato avvistato da km di distanza, dalla capitale ucraina Kiev. Anche se nei giorni scorsi le autorità hanno annunciato che gli incendi sono stati spenti, purtroppo ci sono ancora alcuni focolai. Altri invece si sono riattivati anche a causa del vento che ha soffiato sulle braci ardenti.

Gli incendi non sono rari nell’area ma Greenpeace ha recentemente dichiarato alla BBC che quelli di quest’anno sono stati i peggiori degli ultimi decenni.

Fonti di riferimento: Stas Kapralov, BBC

LEGGI anche:

Incendi Chernobyl visibili dal satellite. Il fumo soffoca Kiev che diventa la città più inquinata al mondo in questo momento

Chernobyl continua a bruciare nel silenzio generale. La nube radioattiva supera l’Italia

No, gli incendi a Chernobyl non sono domati: le immagini aeree smentiscono il Governo

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook