Chimica e Ambiente: due mondi che s’incrociano

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In vista del primo G8 di Obama, e quindi della possibile svolta ambientalista globale, le lobby si muovono, quella chimica pure. La dichiarazione farà sobbalzare gli integralisti; l’ICCA (International Council of Chemical Associations, Il Consiglio Internazionale delle Associazioni del settore Chimico) ha infatti precisato che “senza chimica non ci sarebbe green economy e che si deve alla chimica un maggior risparmio di emissioni”, dell’ 11%, nel 2005, per l’esattezza.

Tempi duri nella considerazione generale, scambiata spesso per fattore inquinante tout court, la chimica ha bisogno di farsi capire. Lo ha fatto con una conferenza stampa ed uno studio “Innovare per abbattere le emissioni di gas serra”, in collaborazione con McKinsey&Company, nel quale sono stati analizzati oltre 100 prodotti chimici che hanno contribuito ad  innovare nel settore ambientale.

I risparmi deriverebbero da quattro principali canali: isolamento termico in edilizia, 2,4 miliardi di tonnellate (conta per il 40% dei risparmi individuati), fertilizzanti e fitofarmaci, 1,6 miliardi, illuminazione, 0,7 miliardi e imballaggio, 0,22 miliardi.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook