Le cascate Vittoria ormai completamente prosciugate a causa della siccità

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nei giorni scorsi i numerosi turisti che hanno visitato le cascate Vittoria, tra Zambia e Zimbabwe, hanno trovato uno spettacolo sicuramente inaspettato: le famose cascate apparivano completamente prosciugate a causa della siccità.

Il Sud Africa ha infatti attraversato un periodo caratterizzato da un’eccezionale siccità, le peggiore del secolo. Di conseguenza, il volume dell’acqua delle cascate si è drammaticamente ridotto, raggiungendo livelli negativi senza precedenti.

Questo ha destato molta preoccupazione, sia perché la diminuzione dell’acqua ha conseguenze negative su animali e vegetazione sia perché il sito richiama da decenni milioni di turisti e, se le cascate dovessero prosciugarsi in modo definitivo, la regione perderebbe un’importante attrazione.

La riduzione di acqua delle cascate Vittoria si verifica normalmente nella stagione secca, ma quest’anno è stata maggiore del solito e, soprattutto, i periodi di siccità si verificano sempre più di frequente.

Il presidente dello Zambia, Edgar Lungu, ha definito il fenomeno come “un duro promemoria di ciò che il cambiamento climatico sta facendo al nostro ambiente“.

Ciò è infatti probabilmente dovuto ai cambiamenti climatici che hanno effetto sui monsoni e rendono la stagione secca più lunga e insopportabile. Inoltre, l’aumento delle temperature provoca il riscaldamento delle acque del fiume Zambeze, facendo evaporare 437 milioni di metri cubi di acqua al secondo.

Il Sud Africa sta risentendo molto del riscaldamento globale, poiché le temperature crescono in modo più rapido rispetto ad altre zone: si prevede che la temperatura possa aumentare fino a 4°C entro la fine di questo secolo.

“Il tasso di riscaldamento osservato è stato di 2°C per secolo, più del doppio del tasso globale di aumento della temperatura nelle zone occidentali e nord-orientali”, ha recentemente dichiarato il Dipartimento per gli affari ambientali sudafricano.

Secondo la classifica stilata nel nuovo rapporto di GermanWatch, pubblicato lo scorso giovedì, il Sud Africa è tra le zone maggiormente colpite dagli eventi meteorologici estremi verificatisi tra il 1999 e il 2018.

Ondate di calore sono sempre più frequenti e portano a periodi di siccità più lunghi seguiti da piogge particolarmente intense: le conseguenze di questi fenomeni estremi sono ormai sotto gli occhi di tutti.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook