Barriere acchiappa-plastica a Roma: inaugurata anche quella sull’Aniene

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La barriera che raccoglie i rifiuti a Roma fa il bis e viene inaugurata oggi 22 giugno: dopo il periodo fortunato di sperimentazione sul Tevere, che già ha consentito di recuperare quasi 2,3 tonnellate di rifiuti, di cui solo 580 kg di bottiglie di plastica (circa 15.000 bottiglie raccolte prima che arrivassero in mare) verrà installata una seconda barriera sul fiume Aniene per evitare che i rifiuti arrivino dalla zona est.

La barriera sul Tevere si trova poco prima della foce e coinvolge la riva destra (nel Comune di Fiumicino) e la riva sinistra, che invece è nel territorio del Comune di Roma.

La sperimentazione è partita nello scorso autunno e, dopo una proroga, ora si passa alla sua “fase tre”, tramite una manifestazione d’interesse pubblicata dalla Regione e che prevede una barriera per 12 mesi.

I risultati particolarmente positivi e di particolare rilevanza soprattutto sotto il profilo ambientale – dichiara Cristiana Avenali, responsabile dei Piccoli Comuni e Contratti di Fiume della Regione Lazio – registrati in questo periodo di sperimentazione, ci hanno convinto non solo a non interrompere l’intervento, ma scegliendo soluzioni tecniche ancora più efficienti e con metodologie ancora più innovative anche grazie all’esperienza fatta, abbiamo approvato un nuovo progetto per l’installazione, questa volta strutturale, di barriere acchiapparifiuti sul Tevere e sull’Aniene. 

L’iniziativa va oltre la semplice raccolta dei rifiuti dai fiumi e prevede anzi la possibilità concreta di chiusura del ciclo dei rifiuti: grazie alla collaborazione con Corepla, infatti, una parte delle tonnellate già raccolte è stata selezionata per il recupero e la produzione nuovi oggetti, nell’ottica di un’economia circolare.

La barriera sul Tevere ha insomma già dato si suoi frutti e, oltre a migliorare l’habitat del fiume stesso, ha ridotto notevolmente i rifiuti che arrivano nel mare, migliorando di gran lunga la qualità delle acque in generale. Bene così, allora, la strada è ancora lunga da fare e, soprattutto, c’è ancora molto da cambiare nel comportamento di parecchi incivili, ma chi ben incomincia è a metà dell’opera.

In diretta l’inaugurazione delle Barriera Antirifiuti Galleggianti sull’Aniene:

Fonte: Regione Lazio

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Carnitina

Benefici, controindicazioni e quando è consigliato assumerla

Deceuninck

Come scegliere gli infissi giusti per una casa ecosostenibile

Cristalfarma

Meteorismo e pancia gonfia? Migliora la tua digestione con l’alimentazione e non solo…

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook