L’impressionante e surreale cielo arancione in Nuova Zelanda (FOTO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Non è Marte e nemmeno Photoshop: è il cielo della Nuova Zelanda che appare arancione a causa degli incendi in Australia. Le foto, scattate da un nostro lettore residente a Auckland, città a nord del Paese, mostrano un atmosfera surreale, ma purtroppo e tristemente, del tutto reale.

Anche i ghiacciai della Nuova Zelanda sono cambiati a causa del disastro australiano (e già minacciati dai cambiamenti climatici), mostrandosi ora marroni, e parliamo di una Nazione che, pur essendo nel medesimo continente, non è di certo “vicina” per come intendiamo le distanze in Europa.

La città di Auckland, dove sono state scattate queste foto arrivate poi in redazione senza alcun filtro, si raggiunge con più di 3 ore di volo dalla capitale australiana Sidney, in emergenza idrica già a metà novembre. Per avere un paragone nel nostro continente questa è una distanza simile a quella Roma-Stoccolma.

Il fumo degli incendi arriva dunque anche lì, a causa dei venti “favorevoli” ma soprattutto di un disastro che non si ferma e che è solo colpa nostra. Molte aree della Nuova Zelanda sono state infatti invase da una fitta foschia arancione che si è ampiamente diffusa sull’Isola trasportando grandi quantità di polveri e ceneri.

Stando alle dichiarazioni degli esperti datate 2 gennaio molto del fumo si era già disperso e avrebbe dovuto abbandonare l’Isola entro la fine della settimana scorsa. Ma queste foto sono state scattate il 5 gennaio tra le 14 e le 16 ora locale (Mission Bay e centro città) e non sembrano mostrare segni di miglioramento generale.

D’altronde gli incendi non si fermano e la preoccupazione per la salute del nostro Pianeta continua a crescere.

Leggi anche:

Foto: Redazione greenMe

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook