©Andrea Izzotti/123rf

Summit sul clima: attivisti scaricano montagne di sterco davanti alla Casa Bianca

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sono arrivati con carriole cariche di sterco e hanno scaricato tutto davanti alla Casa Bianca per protestare contro il piano clima di Biden, annunciato nel corso del Summit sul clima. Dozzine di attivisti di Extinction Rebellion Washington DC reagiscono così alle decisioni della nuova amministrazione USA: dimezzare le emissioni entro il 2030 non basta.

Il piano clima USA è sterco, o forse ci mette nello sterco, sembrano dire le dozzine di uomini e donne che il 22 aprile, l’Earth Day 2021,  hanno sfilato ordinatamente con carriole di escrementi di mucca, per poi riversare tutto davanti alla Casa Bianca.

Il neo Presidente USA Joe Biden, nel suo primo giorno ufficiale di mandato, era rientrato nell’accordo di Parigi e aveva cancellato l’oleodotto Keystone XL, stracciando così le decisioni prese dal predecessore Donald Trump.

Leggi anche: Nel suo primo giorno da presidente Usa, Biden torna nell’accordo di Parigi e cancella l’oleodotto Keystone XL

Come riportato da NBC News, nel corso del Summit sul clima, un vertice virtuale di due giorni sul clima a cui hanno partecipato decine di leader mondiali, Biden aveva annunciato l’intenzione dell’amministrazione di dimezzare le emissioni entro il 2030, come “contributo determinato a livello nazionale”.

Ma per gli attivisti, e soprattutto per gli esperti, non basta.

Abbiamo un altro Presidente che non riesce a capire la scienza – tuona l’associazione su Twitter – L’obiettivo emissioni di Biden per il 2030 è molto al di sotto di quanto la scienza dice: dobbiamo evitare l’incremento di 1,5° C e il cambiamento climatico catastrofico. Il 2030 è solo un’altra truffa “non nel mio mandato”.

Le immagini e il video sono eloquenti: tutto questo porterà gli USA, e il mondo intero, al disastro. Ecco il significato della manifestazione che si è tenuta il giorno stesso e che ha portato davanti alla Casa Bianca piccole, ma significative, montagne di sterco.

Questi passi porteranno l’America su un percorso di economia a zero emissioni nette entro il 2050 – ha continuato il Presidente USA. Ma la verità è che l’America rappresenta meno del 50 per cento delle emissioni mondiali. Nessuna nazione può risolvere questa crisi da sola, come so che tutti voi comprendete appieno”.

Vero, ma una sola Nazione nel mondo come gli USA ha un potere enorme, economico e comunicativo. E deve usarlo bene. Per il pianeta intero.

Fonti di riferimento: Extinction Rebellion Washington DC /Twitter / NBC News / NBC News/Youtube / Jane Recker/Twitter

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook