I 14 Pinguini tornati in libertà, il commovente ritorno in natura

Quasi 200 persone intossicate dopo aver fatto il bagno su una spiaggia in Algeria

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Avevano fatto il bagno nelle acque di Ténès, in Algeria, capoluogo dell’omonimo distretto nella provincia di Chlef, ma poi, probabilmente a causa di un agente inquinante, ben 193 persone sono finite all’ospedale ricoverate per una intossicazione. Si pensa allo sversamento di sostanze tossiche oppure a un presunto avvelenamento da gas.

Secondo le agenzie di stampa locali, tutte le vittime sarebbero già state dimesse. Frattanto, tre spiagge e un dissalatore per l’acqua sono stati chiusi ed è stata aperta un’inchiesta.

Dopo il bagno 149 persone hanno avuto nausea, febbre, rossore agli occhi e sono state ricoverate in ospedale, aveva detto Lakhdar Seddas, il prefetto di Chlef al canale privato Echourouk TV. Poi se ne sono aggiunte altre.

Dopo una prima ipotesi di sversamento di sostanze tossiche da parte di una nave mercantile per il trasporto del bestiame battente bandiera della Tanzania giunta in questi giorni a Ténès e proveniente da Sete, in Francia, si è seguita la pista di una probabile inalazione di un gas che si sarebbe diffuso rapidamente grazie al vento soffiato per tutto il pomeriggio di domenica.

Saranno le ulteriori analisi a determinare con precisione la natura dell’incidente.

Sul posto sono state inviate squadre di sommozzatori e 28 subacquei, mentre anche alcuni agenti della Protezione civile sono rimasti intossicati. Una delegazione del Ministero dell’Ambiente ha prelevato campioni di aria e acqua al porto e sulle spiagge. 

Fonte: APS

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook